13 Giugno 2024 - 08:56

De Bertoldi (Fdi): “Coinvolgere enti locali nel gettito del gioco ed evitare di emarginare l’offerta”

“Il gioco è una delle principali entrate dello Stato allora o decidiamo di rinunciare a questi introiti altrimenti si fa’ facile populismo senza arrivare da nessuna parte. Le normative locali

15 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

“Il gioco è una delle principali entrate dello Stato allora o decidiamo di rinunciare a questi introiti altrimenti si fa’ facile populismo senza arrivare da nessuna parte.

Le normative locali con tutti i suoi divieti ha favorito solamente l illegalità. questo porta le ludopatie a crescere e lo Stato a perdere soldi. Dobbiamo dircelo chiaramente. Nell’ambito della riforma siamo partiti dal gioco online anche se avrei preferito dei costi di concessione più bassi per favorire le PMI italiane. Ora dobbiamo occuparci del riordino del gioco fisico trovando un accordo in Conferenza unificata.

Altro tema è quello di evitare di isolare le sale giochi nelle periferie perché si favorisce illegalità e patologia.

Il gioco va visto oggettivamente come un piacere e una fonte di sano divertimento”.

Lo ha dichiarato l’onorevole Andrea De Bertoldi partecipando al Senato alla presentazione del libro dell’avvocato Geronimo Cardia.

 

PressGiochi

Gioco legale: in Senato presentazione del libro di Geronimo Cardia, “Il gioco pubblico in italia: riordino questione territoriale e cortocircuiti istituzionali”

L’avv. Cardia presenta al Senato il libro dal titolo: “Il gioco pubblico in Italia: riordino, questione territoriale e cortocircuiti istituzionali”

Cangianelli (EGP-Fipe): “La riforma del settore sia realizzata considerando i numeri del mercato”

Parlati (SGI): “Coinvolgere il settore nel processo di riordino”

Lollobrigida (ADM): “Superare il distanziometro sui giochi per come è concepito oggi”

Distante (Sapar): “Lo Stato tuteli le PMI italiane del gioco”

Miele (Corte dei Conti): “Il comparto del gioco è uno dei punti fermi della nostra economia”

De Bertoldi (Fdi): “Coinvolgere enti locali nel gettito del gioco ed evitare di emarginare l’offerta”

Garavaglia: “Nella regolamentazione del settore giochi servirà equilibrio”