03 giugno 2020
ore 21:27
Home Archive by Category "Casinò" (Page 123)

Casinò

La quarta Commissione consiliare “Sviluppo economico”, presieduta dal Consigliere Giuseppe Isabellon, riunita nel pomeriggio di oggi ha espresso parere favorevole a maggioranza, con l’astensione dei gruppi ALPE e UVP, su due provvedimenti, uno dei quali è il bilancio al 31 dicembre 2015 della Gestione straordinaria in liquidazione per l’esercizio della

Oggi, 10 marzo, alle ore 15,00 la quarta Commissione “Sviluppo economico” del Consiglio Regionale della Val d’Aosta presieduta dal Consigliere Giuseppe Isabellon è convocata per esaminare il bilancio al 31 dicembre 2015 della Gestione straordinaria in liquidazione per l’esercizio della Casa da gioco di Saint-Vincent nonché il disegno di legge

La Bper,  Banca Popolare dell’Emilia  ha realizzato il Vademecum “Giocatori d’azzardo patologici e servizi bancari”, con lo scopo di informare “i familiari del giocatore patologico sui principali servizi bancari e sui comportamenti che possono consentire di tutelarsi nel rispetto della normativa vigente, del diritto alla riservatezza e del segreto bancario”.

La ludopatia a Gorizia sarebbe in aumento secondo i primi dati forniti Azienda sanitaria Bassa Friulana-Isontina, che nei primi quattro mesi dell’anno ha già visto arrivare 35 persone, quando nell’intero 2015 se ne sono contate 50.

“Se avessimo avuto un casinò per ogni regione, sul modello svizzero, forse sarebbe stato

Il circolo del PD di Verbania intervengono plaudendo la legge regionale sull’azzardo e la sentenza che “scagiona” il comune dal pagamento di alcuni ricorsi dei commercianti.

“Finalmente segnali concreti indicano un cambio di passo nella lotta alla ludopatia- ha dichiarato il circolo locale del PD- la recente sentenza che

Duro intervento del vescovo di Chioggia contro l’azzardo, in particolare sotto accusa i pulman che dalla cittadina partono per i casinò oltreconfine.

«Evidentemente soldi ce ne sono ancora tanti- ha dichiarato Tessarollo- o semplicemente i pochi che si hanno si preferisce spenderli tentando la fortuna. D’altronde si tratta di un’attività

“Stiamo parlando della tassazione dei vincitori e non delle case da gioco – ha precisato ieri in aula del Senato il relatore Roberto Cociancich rispondendo agli attacchi del M5S e della Lega Nord -. Le case da gioco sono tutte tassate e tali resteranno. L’Unione europea ci chiede di armonizzare

L’Assemblea del Senato ha proseguito ieri l’esame congiunto del ddl recante Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2015. La legge, nel testo proposto dalla Commissione, è composta da 38 articoli suddivisi in 9 capi.

Sono stati approvati senza modifiche numerosi articoli tra cui

Ad intervenire a contestare le norme inserite nell’art. 7 della Legge europea 2015, relativo alla tassazione delle vincite estere, la senatrice del Movimento 5 Stelle Fattori.

“Nel provvedimento – ha ricordato – si parla dell’aumento dell’IVA sui preparati per risotto, per coprire una differente tassazione sul gioco d’azzardo. Su questo

I premi e le vincite sia che siano state conseguite in case da gioco autorizzate in Italia o in altri Stati membri dell’Unione europea o nello Spazio economico europeo, costituiscono reddito per l’intero ammontare percepito nel periodo di imposta, senza alcuna deduzione, fatta salva l’applicazione delle Convenzioni internazionali contro le

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN