21 Settembre 2023 - 18:14

Regno Unito. Per la riforma del gioco è il momento delle audizioni del settore

L’amministratore delegato del Betting and Gaming Council Michael Dugher è stato ascoltato in Parlamento nei giorni scorsi durante le audizioni relative alla riforma del Gambling Act presso il Comitato ristretto

14 Luglio 2023

Print Friendly, PDF & Email

L’amministratore delegato del Betting and Gaming Council Michael Dugher è stato ascoltato in Parlamento nei giorni scorsi durante le audizioni relative alla riforma del Gambling Act presso il Comitato ristretto per la cultura, i media e lo sport.

Michael Dugher, ha detto: “Voglio solo iniziare parlando di un gruppo di persone la cui voce si è occasionalmente persa in tutto questo processo del white paper. E questo è la voce di 22,5 milioni di persone che godono di una scommessa regolare. Sono anche persone che lavorano sodo, pagano le tasse, si prendono cura delle loro famiglie ed è quello che scelgono di fare con i loro soldi”.

Dugher ha poi elogiato i contributi economici forniti dai membri del BGC. Le misure contenute nel Libro bianco sottolineano gli impegni del BGC per elevare gli standard e proteggere i soggetti vulnerabili, ascoltando gli scommettitori e proteggendo i 110.000 posti di lavoro che regolavano le scommesse. Tali misure includevano maggiori assegni di spesa per il gioco d’azzardo online, un difensore civico del settore, un nuovo prelievo obbligatorio per finanziare la ricerca, l’istruzione e il trattamento, limiti di puntata per le slot online e proposte di modernizzazione per i casinò. BGC è stata chiara sulla necessità di affrontare lo 0,3% dei giocatori problematici nel Regno Unito.

Il BGC ha anche sottolineato che non ci sono “prove” a sostegno di un legame tra pubblicità sportiva e gioco d’azzardo problematico. Il team di BGC ha anche sollecitato l’accelerazione dei piani di modernizzazione per i casinò contenuti nel Libro bianco, con Dugher che ha sottolineato che i casinò devono “avere accesso ad alcune delle misure di liberalizzazione e modernizzazione che potrebbero aiutare a salvare alcune di queste attività e far crescere le imprese”.

Dugher ha spiegato ai parlamentari che ci sono state 2.000 chiusure di bookmaker, che hanno visto la perdita di circa 10.000 posti di lavoro dal 2019. I negozi di scommesse attualmente supportano circa 42.000 posti di lavoro, contribuiscono con 1 miliardo di sterline all’anno in tasse al Tesoro e altri 60 milioni di sterline in tasse commerciali ai consigli locali.

L’industria regolamentata delle scommesse e dei giochi contribuisce con 7,1 miliardi di sterline all’economia, genera 4,2 miliardi di sterline in tasse e sostiene 110.000 posti di lavoro. Il BGC sta ora lavorando di pari passo con il Dipartimento per la cultura, i media e lo sport e l’autorità di regolamentazione, la Gambling Commission, su una serie di consultazioni a seguito del Libro bianco. Il comitato ha anche ascoltato le prove di John White, amministratore delegato, Bacta e Miles Baron, amministratore delegato, Bingo Association.

PressGiochi

×