23 Ottobre 2020 - 02:04

Regno Unito. L’industria dell’ippica spinge per una riforma sui prelievi

La British Horseracing Authority ha affermato che l’industria si preparerà a sostenere immediatamente le riforme dei prelievi. L’industria farà una campagna per una quota maggiore di scommesse sulle corse internazionali per ottenere parità di condizioni con l’Europa.

27 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

La British Horseracing Authority ha affermato che l’industria si preparerà a sostenere immediatamente le riforme dei prelievi. L’industria farà una campagna per una quota maggiore di scommesse sulle corse internazionali per ottenere parità di condizioni con l’Europa. L’annuncio arriva mentre l’Autorità pubblica i piani per il recupero delle corse britanniche a seguito della pandemia. La BHA ha dichiarato: “C’è un accordo sul fatto che le corse devono sostenere una riforma immediata del prelievo, cercando una parità di condizioni con altre nazioni europee dopo la Brexit, attraverso un equo ritorno delle scommesse piazzate sulle corse internazionali. La prosperità sostenibile è un obiettivo a lungo termine, ma la maggior parte delle risorse sarà concentrata sulla salute finanziaria a breve termine”. Il piano di recupero per le corse è stato concordato dalla BHA e il The Horsemen’s Group and Racecourse Association (RCA). Si concentra sul mantenimento dei proprietari e degli investitori chiave, mirando ad attirare i clienti una volta che gli ippodromi riapriranno al pubblico. Il piano mira a stabilire un programma in grado di sostenere i costi del proprietario mantenendo al contempo l’interesse del pubblico, per mantenere la base dei costi del settore più bassa possibile e per garantire basi sostenibili per una crescita a lungo termine.

Il CEO di BHA, Nick Rust, ha dichiarato: “È molto importante che questo piano sia stato concordato dai leader dell’industria delle corse. Sappiamo del modo in cui ci siamo preparati per riprendere le corse a giugno. L’impegno dimostrato dai leader nell’adesione a questo piano di ripresa dimostra la volontà di mantenere un approccio unificato durante le dure battaglie che ci attendono”.

David Armstrong, CEO della RCA, ha dichiarato: “L’intero settore ha lavorato molto bene per consentire alle corse di tornare come primo grande sport a porte chiuse. Ora dobbiamo rinnovare quella collaborazione mentre entriamo in questa fase di ripresa. Questo piano riunisce tutte le componenti necessarie in un piano d’azione chiaro con alcuni obiettivi ambiziosi. Dal punto di vista dell’ippodromo, il ritorno dei piloti e l’esperienza per i proprietari sono le priorità”.

Il piano stabilisce 10 obiettivi di settore, inclusa la creazione di un piano di spesa centralizzato per allocare fondi e risorse, delineando le riforme delle regole sui sindacati di corse e sui club per aumentare le opzioni di investimento e massimizzare l’attrattiva per i nuovi proprietari.

 

 

PressGiochi