16 Gennaio 2021 - 10:11

Regno Unito. Il BGC accoglie la riapertura dei negozi di scommesse in Scozia

Il Betting and Gaming Council (BGC), ha elogiato la riapertura di centinaia di negozi di scommesse in tutta la Scozia. Circa 400 negozi, la metà dei negozi di scommesse scozzesi, sono stati chiusi per più di tre settimane a causa delle nuove misure nazionali anti-COVID.

11 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Betting and Gaming Council (BGC), ha elogiato la riapertura di centinaia di negozi di scommesse in tutta la Scozia. Circa 400 negozi, la metà dei negozi di scommesse scozzesi, sono stati chiusi per più di tre settimane a causa delle nuove misure nazionali anti-COVID. Tutti i negozi interessati erano situati all’interno di aree soggette a restrizioni di livello quattro, il più alto livello di misure nel sistema a cinque livelli scozzese, in base al quale è possibile aprire solo i punti vendita essenziali. Tuttavia, il governo scozzese ha annunciato che le 11 aree precedentemente collocate nel livello quattro sarebbero state declassate al livello tre, il che significa che tutti i negozi non essenziali, compresi i negozi di scommesse, possono riaprire.

Il BGC ha accolto la riapertura dei negozi di scommesse, ma ha invitato il governo a fare un ulteriore passo avanti e a consentire anche ai casinò situati nelle regioni di terzo livello di riprendere le operazioni. Le attuali restrizioni al livello tre vietano l’apertura dei casinò, ma l’amministratore delegato di BGC Michael Dugher ha affermato che i casinò hanno preso le stesse precauzioni dei negozi di scommesse, spiegando: “È un’ottima notizia per il personale e i clienti che i negozi di scommesse possano riaprire. Hanno introdotto una serie di misure anti-COVID, inclusi schermi in perspex, disinfettanti per le mani e rigide regole di distanziamento sociale, per rendere l’ ambiente sicuro. Lo sono anche i casinò, quindi dovrebbero essere in grado di riaprire in sicurezza. Il contributo economico che i negozi di scommesse e i casinò danno in termini di tasse pagate al Tesoro, così come i posti di lavoro che forniscono, sarà vitale”.

 

 

 

PressGiochi