27 Settembre 2020 - 12:24

Lauro: “Criminalità e azzardo depredano il Mezzogiorno”

Raffaele Lauro storico oppositore del gioco d’azzardo ha rivolto ieri a Manfredonia una invettiva contro la criminalità organizzata, il racket delle estorsioni, l’usura e il gioco d’azzardo dilagante, che opprimono

03 Agosto 2015

Print Friendly, PDF & Email

Raffaele Lauro storico oppositore del gioco d’azzardo ha rivolto ieri a Manfredonia una invettiva contro la criminalità organizzata, il racket delle estorsioni, l’usura e il gioco d’azzardo dilagante, che opprimono e depredano il Mezzogiorno, affermando: “Senza legalità e cultura, il Mezzogiorno è spacciato. Questo binomio rappresenta la salvezza delle giovani generazioni meridionali, tanto amate da Lucio”.

 

Lo ha fatto in occasione della serata dedicata a Lucio Dalla, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sandro Gozi, del prefetto di Foggia, Maria Tirone, che hanno conferito a Lauro il “Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi 2015”, per la Legalità.

PressGiochi