25 Giugno 2024 - 17:29

IGT, un 1Q migliore del previsto

Sebbene i ricavi nei primi tre mesi 2024 siano stati solo lievemente superiori a quelli dello stesso periodo del 2023 (1,07 miliardi di dollari (contro 1,06), per la IGT gli

15 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Sebbene i ricavi nei primi tre mesi 2024 siano stati solo lievemente superiori a quelli dello stesso periodo del 2023 (1,07 miliardi di dollari (contro 1,06), per la IGT gli affari sono andati oltre le previsioni. Tutto merito della divisione Global Lottery, dato che le entrate derivanti dai  giochi e dal digitale abbiano subito un calo.

Inoltre, nonostante i costi operativi siano più elevati anno su anno, IGT è riuscita a risparmiare sulle spese non operative. Ciò, unito all’aumento dei ricavi, ha fatto sì che l’utile netto sia in aumento nel primo trimestre.

Nel merito delle cifre, il settore delle lotterie ha visto aumentare i ricavi del 5,9% a 661 milioni di dollari. IGT attribuisce questo risultato a vendite di prodotti “significativamente” più elevate, guidate dai nuovi terminali self-service GameTouch 28 in Canada e dagli aggiornamenti software a Singapore e in Germania. Si rileva inoltre una continua forza delle vendite in Italia.

I ricavi dai giochi e dai servizi digitali sono invece diminuiti del 7% dei a 406 milioni di dollari (primo trimestre 2023: 436 milioni di dollari), a causa delle minori vendite di prodotti.

Il reddito operativo del gruppo quotato al NYSE è rimasto stabile a 265 milioni di dollari, mentre il margine operativo su base comparabile è rimasto stabile al 24%.

IGT ha informato che escludendo i costi di separazione e disinvestimento, l’utile operativo è aumentato del 7% a 273 milioni di dollari, aumentando il margine di 150 punti base al 25,6%.

Gli aggiustamenti per le spese di separazione e disinvestimento si sono ulteriormente riflessi nell’EBITDA del primo trimestre di IGT pari a 443 milioni di dollari rispetto ai 449 milioni di dollari riportati nell’anno precedente.

Come è noto, a febbraio IGT ha confermato che unirà  le sue attività Global Gaming e PlayDigital con Everi. Che ha sua volta cambierà la denominazione in in International Game Technology Inc e sarà quotato alla Borsa di New York con il ticker IGT. Il business combinato varrà circa 6,20 miliardi di dollari.

Anche se l’accordo non sarà completato prima della fine di quest’anno o all’inizio del 2025, IGT ha già apportato modifiche al suo team di gestione, con Enrico Drago che si è dimesso dalla carica di CEO di PlayDigital.

 

Pressgiochiu