18 Giugno 2024 - 00:44

EGBA su nuove regole antiriciclaggio: “Operatori di gioco già attivi verso la conformità”

Il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato ieri il nuovo pacchetto antiriciclaggio (AML) dell’UE, segnando la finalizzazione del nuovo quadro dell’UE per combattere i crimini finanziari. L’approvazione del Consiglio rappresenta l’ultimo

31 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato ieri il nuovo pacchetto antiriciclaggio (AML) dell’UE, segnando la finalizzazione del nuovo quadro dell’UE per combattere i crimini finanziari. L’approvazione del Consiglio rappresenta l’ultimo passo nel processo legislativo dell’UE, successivo all’approvazione da parte del Parlamento Europeo avvenuta il mese scorso. L’Associazione Europea di Gioco e Scommesse (EGBA), che rappresenta i principali operatori di gioco d’azzardo online in Europa, accoglie con favore la finalizzazione del nuovo pacchetto AML e ritiene che le imminenti modifiche normative rafforzeranno l’approccio dell’UE nella lotta al riciclaggio di denaro.

Il pacchetto legislativo finale prevede:

  • L’istituzione dell’Autorità Europea Antiriciclaggio (AMLA) – con sede a Francoforte, l’AMLA avrà poteri di supervisione diretti e indiretti per garantire il rispetto dei requisiti AML, lavorando in tandem con le autorità nazionali AML. L’AMLA sarà responsabile di un ampio numero di regole tecniche e attuative che si applicheranno direttamente al settore del gioco d’azzardo online.
  • La 6ª Direttiva Antiriciclaggio – contenente disposizioni nazionali sulla supervisione e i poteri delle autorità nazionali AML, inclusi il loro accesso a informazioni necessarie e affidabili come i registri dei titolari effettivi.
  • Un nuovo Regolamento Antiriciclaggio (AMLR) – che comprende i requisiti per la due diligence, la trasparenza dei titolari effettivi e molto altro, guidando i professionisti attraverso l’intero processo AML per le entità obbligate. Il regolamento stabilisce un limite di €2000 per la conduzione della due diligence sui giocatori per gli operatori di gioco d’azzardo online.

Una caratteristica chiave del nuovo pacchetto sarà la creazione di un formato armonizzato di segnalazione per i Rapporti di Transazione Sospetta (STR), supervisionato dall’AMLA. Questo significherà che gli operatori di gioco d’azzardo online in Europa affronteranno gli stessi requisiti STR in tutti gli Stati membri dell’UE, stabilendo requisiti coerenti che ridurranno gli oneri amministrativi e i costi.

Per assistere gli operatori di gioco d’azzardo online, EGBA ha sviluppato linee guida specifiche per l’industria sull’antiriciclaggio che applicano un approccio basato sul rischio e includono misure pratiche che gli operatori possono adottare per garantire la conformità alle regole AML nell’UE. I membri di EGBA già applicano le linee guida e presentano annualmente rapporti a EGBA che riassumono i loro progressi nell’attuazione delle sue misure. Le linee guida sono aperte anche a tutti gli operatori con sede nell’UE e EGBA incoraggia gli operatori a sottoscriverle.

Poiché le linee guida tengono conto della proposta originaria dell’AMLR della Commissione Europea, i membri di EGBA stanno già facendo progressi significativi verso la conformità con le nuove regole dell’UE. Le linee guida saranno aggiornate per allinearsi alle versioni finali della legislazione dell’UE.

Il nuovo AMLR entrerà in vigore tre anni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’UE, che è il prossimo passo nel processo.

“Accogliamo con favore la finalizzazione del nuovo pacchetto antiriciclaggio. EGBA ha seguito attivamente e contribuito alla revisione delle regole AML a livello UE e ritiene che le nuove regole beneficeranno gli operatori di gioco d’azzardo online in Europa, specialmente quelli che operano in più giurisdizioni, garantendo un approccio normativo unico in tutti gli Stati membri dell’UE. Con la finalizzazione delle nuove regole, EGBA rivedrà e aggiornerà le sue linee guida industriali sull’AML per garantirne l’allineamento con le regole. Sottoscrivendo le linee guida, gli operatori possono iniziare a prepararsi ai cambiamenti delle regole UE e unirsi ai nostri membri nei loro sforzi per contribuire in modo proattivo e positivo alla lotta contro il riciclaggio di denaro nell’UE.” Ha dichiarato Ekaterina Hartmann, Direttrice Affari Legali e Regolatori, EGBA.

PressGiochi