14 Luglio 2024 - 20:03

Durante (Ceo Sisal) a PressGiochi: “Avere un modello di business sostenibile significa mettere al centro il gioco responsabile e la tutela del consumatore”

Milano – “La nostra strategia di sostenibilità ha degli obiettivi molto ambiziosi non soltanto sul nostro modello di business in termini di gioco responsabile e sulla riduzione dell’impatto ambientale ma

19 Giugno 2024

Print Friendly, PDF & Email

Milano – “La nostra strategia di sostenibilità ha degli obiettivi molto ambiziosi non soltanto sul nostro modello di business in termini di gioco responsabile e sulla riduzione dell’impatto ambientale ma anche sull’aspetto sociale dove le nostre ambizioni è quella di costruire un ambiente di lavoro che sia veramente inclusivo.

Su questo ci siamo dati un obiettivo molto sfidante che è quello di azzerare la Gender Pay Gap in azienda e nel 2023 i risultati sono estremamente positivi, perché siamo passati nel giro di tre anni da un GPG del 12,9% a un GPG del – 3,4% e questo dimostra che quando nell’azienda le persone si impegnano su un obiettivo importante poi i risultati arrivano e possono essere anche ottenuti in tempi veloci, siamo molto contenti del progresso effettuato e ci incoraggia a fare di più in futuro”.

Lo ha dichiarato il Ceo Sisal Francesco Durante questa mattina a PressGiochi in occasione della presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2023.

Lei ha sottolineato in particolare il rapporto con i clienti che sono il vostro vero patrimonio. E’ con loro che la sostenibilità prende corpo…

“Essere sostenibili per Sisal vuol dire anche e soprattutto avere un modello di business sostenibile che mette al centro il gioco responsabile e la tutela del consumatore. Da questo punto di vista i nostri sforzi sono soprattutto in questa direzione e direi che i risultati raggiunti sono estremamente positivi. Quest’anno abbiamo avuto la possibilità di brevettare il nostro approccio al gioco responsabile che coniuga le ricerche comportamentali e l’intelligenza artificiale. Da ultimo, siamo riusciti a dare vita ad una fondazione, FAIR, dedicata al gioco responsabile e siamo convinti che diventerà il punto di riferimento per avere un approccio sempre più sistemico alla tutela del consumatore e allo sviluppo di una strategia di gioco responsabile”.

Vedi l’intervista integrale…

 

PressGiochi

×