22 Gennaio 2021 - 04:25

Bingo: le Associazioni puntano su flessibilità, cartelle virtuali, pagamenti elettronici e varianti di gioco

Palinsesto e percentuali dei fondi flessibili, inserimento delle cartelle di gioco virtuali o smaterializzate, pagamenti elettronici, Bingo elettronico ed estrazioni con estrazione di 75 numeri.

Sono queste le proposte per la modifica del Regolamento del gioco del Bingo di sala presentate all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dalle associazioni riunite Ascob, Egp, Federbingo e Operbingo Italia.

18 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Palinsesto e percentuali dei fondi flessibili, inserimento delle cartelle di gioco virtuali o smaterializzate, pagamenti elettronici, Bingo elettronico ed estrazioni con estrazione di 75 numeri.

Sono queste le proposte per la modifica del Regolamento del gioco del Bingo di sala presentate all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dalle associazioni riunite Ascob, Egp, Federbingo e Operbingo Italia.

“Il Regolamento attuale, – spiegano – soffre una staticità che non consente al gioco e ai concessionari di proporre formule più accattivanti e dinamiche che comportano una progressiva riduzione del mercato del bingo. Il palinsesto ha poca flessibilità sia nella collocazione temporale che nella gestione del fondo premi, il payout rende poco attrattivi i montepremi erogati. Inoltre, l’uso esclusivo di cartelle cartacee acquistabili presso le sedi ADM rende poco ecosostenibile il gioco per l’enorme spreco di carta e stampa”.

 

Le associazioni quindi propongono:

Palinsesto e percentuali dei fondi flessibili adattabili ai livelli di densità delle singole sale ed in grado di gestire anche le curve di stagionalità proprie del settore. La flessibilità consentirebbe una migliore esperienza di gioco, qualificata e mirata, da parte dei concessionari ed un miglior adeguamento del fondo premi in base agli andamenti della sala, della tipologia dei clienti, del fatturato della sala e della stagionalità, migliorando le aspettative di vincita, emozione e divertimento, fondamentali della esperienza di gioco dei clienti.

Inserimento delle cartelle di gioco virtuali o smaterializzate in ogni partita e solo in aggiunta alle tradizionali cartelle cartacee potranno essere vendute anche cartelle virtuali o smaterializzate. Ciò permetterebbe di gestire una parte della vendita in maniera più agevole, trasparente e veloce, nell’ottica di offrire ai clienti un’offerta di gioco tecnologicamente più all’avanguardia in linea con le abitudini sociali che guardano con favore alle nuove tecnologie.

Acquisto delle cartelle in sala mediante sistemi di pagamento elettronici quale ulteriore vantaggio rispetto alla tracciabilità dei flussi finanziari e della trasparenza nelle transazioni, e riduzione dell’utilizzo del contante peraltro come previsto dalle misure anti covid.

Introduzione in sala della modalità di gioco del Bingo elettronico, che permetterebbe ai clienti di partecipare anche a sessioni di gioco online mediante l’utilizzo di una piattaforma di gioco gestita direttamente dalla ADM/Sogei senza la necessità di una ‘sala master’ e limitata esclusivamente all’utilizzo in sala (non raggiungibile fuori dalle sale concessionarie).

Introduzione della possibilità di prevedere partite di bingo con estrazione di 75 numeri al fine di creare più momenti di gioco con maggiore disponibilità di vendita. Questa modalità aggiuntiva potrebbe essere resa disponibile come ulteriore opzione.

PressGiochi

 

Legge di Bilancio: per il Bingo gara entro marzo 2023 e versamento dei canoni a partire da luglio 2021 – seconda Bozza

 

Bingo: ad ADM la proposta per un gioco ad estrazione differita

Fonte immagine: https://www.codereitalia.it/it/gaming-hall-re-gh4.php