25 Giugno 2024 - 17:20

Amusement: definitivamente salvo il biliardino. ADM pubblica l’elenco delle macchine che non devono essere omologate

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli pubblica immediatamente la lista degli apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro che vengono esentati dal regime di omologa. La disciplina sulla verifica risale

05 Luglio 2022

Print Friendly, PDF & Email

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli pubblica immediatamente la lista degli apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro che vengono esentati dal regime di omologa.

La disciplina sulla verifica risale al 2000 e – tra gli altri obiettivi – puntava a evitare che determinate macchine venissero truccate e trasformate in giochi d’azzardo.

Nel caso dei biliardini il timore era tuttavia ingiustificato, di conseguenza la regolamentazione risultava troppo rigida, e rischiava di mettere fuori legge – e far rottamare anzitempo – la maggior parte di queste macchine. Nelle scorse settimane ne è scaturita un’aspra polemica che ha attirato anche l’attenzione dei media.

Il Senato della Repubblica ha quindi approvato un emendamento – al decreto che detta ulteriori misure urgenti per l’attuazione del PNRR – che consente all’Amministrazione di pubblicare entro il 15 novembre ogni anno una lista delle macchine esentate. ADM – probabilmente visto anche il clamore che ha suscitato la vicenda – ha preferito tuttavia non attendere l’autunno e pubblicare immediatamente la lista. Nell’elenco compaiono ovviamente i calcio balilla e biliardini, ma anche una serie di altre macchine – come flipper, tavoli da ping pong, kiddie rides e juke box – per i quali erano sorte le stesse preoccupazioni.


Nella determinazione direttoriale, l’Amministrazione spiega appunto che queste macchine “non necessitano della verifica di conformità del modello, né del rilascio dei titoli autorizzatori a produttori e importatori, nonché ai loro gestori, di cui all’articolo 38, commi 3 e 4 della legge 23 dicembre 2000, n. 388”. Inoltre, “L’elenco AMEE entra in vigore a decorrere dalla data di pubblicazione della presente determinazione direttoriale. Da tale data, per gli apparecchi appartenenti alle tipologie inserite nell’elenco AMEE non sono rilasciati ulteriori nulla osta di distribuzione e di esercizio e quelli già rilasciati perdono di efficacia”. ADM precisa ancora che “Le autodichiarazioni già effettuate per il rilascio dei nulla osta di esercizio saranno considerate valide ai fini del pagamento dell’imposta sugli intrattenimenti, in luogo dell’adempimento agli obblighi dichiarativi”.

Di seguito l’elenco completo

CATEGORIA A
APPARECCHI DI CUI ALL’ARTICOLO 110, COMMA 7, LETTERE C-BIS) (CHE NON DISTRIBUISCONO TAGLIANDI) E C-TER), BASATI SULLA SOLA ABILITÀ, FISICA, MENTALE O STRATEGICA
Biliardino, calciobalilla, air hockey e similari
Flipper
Biliardo, carambola e similari
Freccette
Basket
Tavolo da ping pong
Calciometro, pugnometro, apparecchio a forza muscolare e similari
Hammer e similari
Cannoncino o trenino a forza muscolare
Minicalciobalilla e similari
Microguide meccaniche(1)
Flipperini meccanici(2)
Apparecchi minibowling e similari
Apparecchi minigolf e similari

CATEGORIA B
APPARECCHI DI CUI ALL’ARTICOLO 110, COMMA 7, LETTERE C-BIS) (CHE NON DISTRIBUISCONO TAGLIANDI) E C-TER), CHE RIPRODUCONO ESCLUSIVAMENTE AUDIO E/O VIDEO
Jukebox e similari
Video jukebox e similari
Apparecchi cinemavisioni senza interazione

CATEGORIA C
APPARECCHI DI CUI ALL’ARTICOLO 110, COMMA 7, LETTERE C-BIS) (CHE NON DISTRIBUISCONO TAGLIANDI) E C-TER) CHE SONO PRIVI DI INTERAZIONE CON IL GIOCATORE
Dondolanti per bambini
Kiddie rides anche con display
Giostrine fino a 3 posti
Baby karts senza operatore
Astrologia o oroscopo

 

 

ADM ha, in conclusione, accolto la maggior parte delle richieste degli operatori del settore amusement nella lista con cui esenta una serie di apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro dall’iter di omologa. Il confronto con le associazioni di categoria è stato serrato anche nei giorni scorsi; alla fine l’Amministrazione ha pubblicato una lista molto estesa. Sostanzialmente le macchine che dovranno ancora sottostare alla certificazione sono le ticket redemption, le ruspe, e – nel caso siano state prodotte prima del 2003 – i videogame e una serie di macchine che ricadono nella classificazione di comma 7A. Presumibilmente, ADM ha voluto mantenere la disciplina più rigida per quegli apparecchi che destano maggiori preoccupazioni o che sono stati usati in maniera opaca.

 

GR – PressGiochi