27 Novembre 2021 - 15:28

Riforma dei giochi e Commissione di inchiesta: la parola ai senatori Marino (IV) e De Bertoldi (FDI)

“Il riordino della normativa dei giochi pubblici è necessario per superare quelle discrasie derivanti dalla stratificazione normativa tra Stato, regioni ed enti locali. Inoltre non sono da sottovalutare le problematiche

12 Novembre 2021

Print Friendly, PDF & Email

“Il riordino della normativa dei giochi pubblici è necessario per superare quelle discrasie derivanti dalla stratificazione normativa tra Stato, regioni ed enti locali. Inoltre non sono da sottovalutare le problematiche derivanti dal contrasto tra normativa nazionale e quella esistente negli altri stati, per quanto riguarda ad esempio il gioco online”:

Ad affermarlo è il presidente della Commissione di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunsioni del gioco pubblico, Mauro Marino di Italia Viva ospite nel nostro spazio di 15 Minuti con PressGiochi.

Marino ci spiega il lavoro che verrà svolto dalla commissione dopo le audizioni del sottosegretario Federico Freni e del Direttore di ADM Marcello Minenna.

Incontriamo in questo appuntamento anche il senatore di FdI Andrea de Bertoldi il quale dichiara: “Mi auguro che oggi possa iniziare una terza fase nella quale si affronta il tema del gioco senza pregiudiziali ideologiche. Il gioco non è positivo o negativo di per sé, serve cultura. Dobbiamo ristabilire una equità territoriale per porre fine alla confusione normativa che esiste a livello regionale e comunale. Questo è il principale problema. E’ inaccettabile ad esempio che in Emilia Romagna hanno chiuso l’80% delle sale giochi per i problemi legati alle distanze dai luoghi sensibili…”.

 

PressGiochi