03 Dicembre 2022 - 06:08

Mendez (NE Games) a PressGiochi: “Con NE Games, sempre più presenti nel mercato online”

Nella settimana del gioco online, a Malta, è presente a Sigma Europe l’italiana Nazionale Elettronica per lanciare i suoi nuovi prodotti dedicati all’iGaming. “Portiamo qui a Malta il nuovo brand

18 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Nella settimana del gioco online, a Malta, è presente a Sigma Europe l’italiana Nazionale Elettronica per lanciare i suoi nuovi prodotti dedicati all’iGaming.

“Portiamo qui a Malta il nuovo brand NE Games – ci racconta Diego Mendez, CTO di Nazionale Elettronica -, che mantiene l’identità del gruppo Nazionale Elettronica, con un bouquet di giochi italiani che ci contraddistingue, 40 giochi certificati per varie giurisdizioni frutto del lavoro degli ultimi anni. Stiamo ottenendo diverse licenze b2b internazionali come quella rumena e quella MGA, per iniziare questa seconda fase del gioco online oltre alla parte italiana dove abbiamo dei giochi già consolidati.

Siamo partiti in Ecuador dove con la lotteria nazionale abbiamo lanciato i nostri giochi e sono posizionati ai primi posti. Stellina, che è campione di incassi in Italia, si conferma così anche in Equador. Una bella soddisfazione”.

Le strategie di business dell’azienda cambiano in maniera veloce seguendo gli sviluppi del mercato. Come cercate di adattarvi a questi cambiamenti equilibrando sia il terrestre che è il vostro core business con i nuovi progetti online?

“La proprietà è stata lungimirante. Abbiamo fatto uno studio di sviluppo per sistemi e giochi online a Catania. Questo gruppo sta crescendo e sta crescendo anche la struttura commerciale. Abbiamo un nuovo direttore commerciale online, Alen Sutic che ha una grandissima esperienza professionale”.

Le uniche macchine che troviamo in fiera sono di Nazionale. Sistemi di pagamento?

“Abbiamo portato il nostro iChange e la nostra Service Point, macchine aperte ad essere connesse a vari sistemi: sistemi di conti gioco, pagamenti, servizi ricariche telefonica, wallet elettronici. Ci permettono di creare quella congiunzione che noi cerchiamo da sempre tra terrestre ed online: proseguiamo quindi con la nostra tradizione”.

Ogni azienda cresce cercando nuovi territori di business e guardando al mercato internazionale. Ma come storico operatore del mercato italiano quale siete, cosa vi augurate a livello regolatorio?

“La legislazione italiana è un’ottima legislazione dal nostro punto di vista perché regola tutta la filiera e come fornitori di giochi forse qualche passaggio potrebbe essere semplificato. Va tuttavia evidenziato che il modello italiano ci assicura di poter lavorare bene fuori dall’Italia, quindi è una garanzia sia per i concessionari che per gli operatori della qualità dei prodotti che vengono immessi nel mercato. Sicuramente rappresenta ancora un modello a livello internazionale”.

PressGiochi