23 Gennaio 2021 - 12:12

Iaccarino (CS Astro): “Nella comunicazione del gioco, mettere al centro i fatti”

“Il 2020 è un anno nel quale si è realizzata una sorta di sospensione del tempo. I temi sui quali speriamo che sia particolarmente attenta anche la nuova Amministrazione, sono

21 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

“Il 2020 è un anno nel quale si è realizzata una sorta di sospensione del tempo. I temi sui quali speriamo che sia particolarmente attenta anche la nuova Amministrazione, sono i temi di cui potevamo tranquillamente parlare all’inizio dell’anno passato.

Il 2020 ha reso chiaro il fatto che sulla comunicazione bisogna fare uno sforzo ulteriore diverso da quello del passato. L’importanza del gioco legale sia nei confronti dell’illegalità sia nei confronti dell’adozione di strumenti per il contrasto al disturbo da gioco d’azzardo sono stati ribaditi e ripetuti continuamente negli ultimi anni anche da rappresentanti del mondo della sanità. Quindi non solo da esponenti del gioco. Eppure continuiamo ad assistere a rappresentazioni del mondo del gioco che sono più da bar dello sport che non da approccio scientifico, supportate da una forte conoscenza del fenomeno di cui si parla. La comunicazione è uno dei temi più importanti, è una montagna da scalare che il settore deve cominciare a scalare cercando di arrivare a un risultato che è molto semplice. Quello di far sì che venga identificato il mondo del gioco come un settore economico alla stregua di altri settori economici. Dobbiamo cercare di uscire fuori dallo scontro tra le fazioni. Dobbiamo cercare di mettere al centro i fatti. E i fatti sono spesso diversi da quello che si legge”.

Lo ha dichiarato a PressGiochi il Presidente del Centro Studi Astro Armando Iaccarino.

Ascolta l’intervista integrale

 

 

Giampiero Moncada – PressGiochi