14 Giugno 2024 - 20:05

Ferro (New Asgi): “Lavorare per proroghe blocca gli investimenti. Servono nuove norme”

“La comunanza tra giochi a vincita in denaro e giochi di puro intrattenimento nasce da un errore normativo del 2003, ma noi imprenditori del settore amusement oggi abbiamo bisogno di

28 Febbraio 2024

Print Friendly, PDF & Email

“La comunanza tra giochi a vincita in denaro e giochi di puro intrattenimento nasce da un errore normativo del 2003, ma noi imprenditori del settore amusement oggi abbiamo bisogno di cambiare, serve una normativa diversa che ci separi completamente. Le norme oggi in vigore ci stanno congelando, non riusciamo ad importare le macchine dall’estero e i nostri gestori non riescono più a lavorare e ad innovare il parco macchine sulle sale giochi”.

Lo afferma a PressGiochi, Vanni Ferro di New Asgi in occasione della manifestazione di Bergamo Feexpo.

“Dal 2021, anno di emanazione delle nuove regole tecniche per gli apparecchi, siamo procedendo per proroghe che ci impediscono di avere un mercato fiorente. Le nostre sale sono sale per famiglie per questo chiediamo la ragione di tanto accanimento nei nostri confronti.

Questa situazione ha fermato molto gli investimenti, si lavora per far uscire i giochi con le nuove omologhe. Abbiamo un parco macchine nelle nostre sale che entro fine anno dovrà essere cestinato se la norma non verrà cambiata.

Parliamo sia con la politica che con il regolatore. Ma far cambiare una legge oggi in Italia non è così semplice. Procedere con proroghe e rinvii delle scadenze non ci lascia in una situazione di tranquillità.

Dobbiamo comunque continuare ad innovarci e abbiamo deciso di dividerci dalla fiera di Rimini per dimostrare la nostra differenza rispetto al gioco con vincita in denaro. Anche questa fiera fa parte della battaglia che stiamo portando avanti”.

PressGiochi