27 Settembre 2020 - 15:20

Viareggio: libri al posto delle slot

Una mini-libreria al posto delle slot machine. E’ la decisione presa a Viareggio da una barista stanca di ospitare gli apparecchi da gioco. Anche se liberarsi delle slot non è stato così semplice perché dopo la sottoscrizione dell’accordo con il concessionario di rete, nel caso in cui il barista cambi idea, in anticipo rispetto alla scadenza del contratto,

05 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Una mini-libreria al posto delle slot machine. E’ la decisione presa a Viareggio da una barista stanca di ospitare gli apparecchi da gioco. Anche se liberarsi delle slot non è stato così semplice perché dopo la sottoscrizione dell’accordo con il concessionario di rete, nel caso in cui il barista cambi idea, in anticipo rispetto alla scadenza del contratto, è previsto il pagamento di una penale di mille euro per ogni anno che manca al termine naturale del rapporto (gli accordi vengono stipulati su base quinquennale).

Così la barista di Viareggio ha spento le macchinette. A quel punto, è stata la stessa concessionaria a contattarla, «perché era stato riscontrato che negli ultimi mesi le slot non avevano generato traffico e di conseguenza incassi». Quindi vanno portate via.

“L’idea di creare un angolo dedicato alla lettura l’avevo in mente da tanto tempo. Finalmente sono riuscita a realizzare il mio piccolo desiderio” ha dichiarato la barista.

 

PressGiochi