21 Settembre 2020 - 02:34

Verona. Più premi ai gestori con meno slot

La campagna contro il gioco d’azzardo continua con successo, ora i gestori di locali che non ospitano al loro interno slot riceveranno dei premi. La proposta avanzata dal M5S e approvata

17 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

La campagna contro il gioco d’azzardo continua con successo, ora i gestori di locali che non ospitano al loro interno slot riceveranno dei premi. La proposta avanzata dal M5S e approvata dalla seconda circoscrizione vuole appoggiare la scelta “etica” di quegli esercenti che si rifiutano di promuovere la ludopatia, ovvero la dipendenza dal gioco d’azzardo. Attraverso lo slogan “no slot”, si vuole contrastare l’ossessione che prende i giocatori e li spinge poi, per procurarsi contante, a commettere atti illeciti quali il furto.

Questo è un primo importante traguardo a cui seguiranno altre iniziative. Donatella Zuliani pone l’accento sull’importanza psicologica, fisica e sociale del fenomeno, da non trascurare. È necessario quindi attuare strategie di prevenzione per impedire la nascita di futuri “ludopatici”, come ad esempio vietare la presenza vicino a scuole o luoghi di ritrovo giovanili di attività di gioco d’azzardo. Premiare inoltre gli esercenti virtuosi è un altro sistema per combattere questa dipendenza.

PressGiochi