02 Marzo 2024 - 14:12

UK, la Gambling Commission lancia un nuovo servizio di reporting

Il servizio di segnalazione anonima consentirà alle persone di segnalare giochi d’azzardo senza licenza o attività sospette.

06 Dicembre 2023

Print Friendly, PDF & Email

La Gambling Commission ha lanciato un servizio online anonimo che le persone possono utilizzare per segnalare attività sospette all’autorità di regolamentazione. Gli utenti possono utilizzare il servizio “Dicci qualcosa in confidenza” per condividere informazioni o sospetti sul gioco d’azzardo senza licenza, sulle partite truccate e sull’integrità delle scommesse, sul gioco d’azzardo minorile, sul riciclaggio di denaro o su altre attività criminali.

Il servizio consente agli utenti di caricare materiali di supporto inclusi documenti e foto. Maggiori informazioni possono essere inviate tramite e-mail o posta. Gli utenti devono condividere i dettagli di contatto solo se desiderano che l’autorità di regolamentazione li contatti in merito al caso.

La Gambling Commission ha affermato che lo scopo principale del servizio è consentire la segnalazione di potenziali attività criminali, non accettare denunce nei confronti dei licenziatari. Questi dovrebbero passare attraverso il processo di reclamo esistente.

L’autorità di regolamentazione ha affermato: “Il servizio “Dicci qualcosa in confidenza” può essere utilizzato per fornire qualsiasi informazione sia correlata ad attività criminali ai sensi del Gambling Act 2005 o qualsiasi altra informazione che le persone potrebbero ritenere possa essere utile alla Commissione da un punto di vista normativo”.

La settimana scorsa, la Gambling Commission ha aperto il suo secondo ciclo di consultazioni in seguito alla pubblicazione del libro bianco sulla revisione del gioco d’azzardo del governo britannico in aprile. Si tratta di consulenza su cinque aree per un periodo di 12 settimane, fino al 21 febbraio 2024.

I temi sono incentivi socialmente responsabili, con proposte per garantire che scommesse gratuite e bonus non incoraggino il gioco eccessivo, strumenti orientati ai clienti come limiti di deposito e proposte per aumentare la trasparenza per i clienti nei casi in cui i concessionari non forniscono alcuna protezione in caso di insolvenza.

Le altre due aree sono l’eliminazione degli attuali requisiti per i contributi finanziari agli enti di ricerca e trattamento (tali donazioni diventeranno obsolete in base alla proposta del governo di imporre un prelievo obbligatorio sugli operatori di gioco d’azzardo) e una proposta per cambiare la frequenza dei rendimenti normativi da annuale a trimestrale.

 

PressGiochi

×