21 Settembre 2020 - 17:41

Uk. La Gambling Commission inserisce nuove norme per il gioco responsabile

La Gambling Commission è decisa a fare molto di più in materia di tutela del giocatore, dei minori e dei soggetti maggiormente vulnerabili, per questo sta pensando di proporre delle

09 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

La Gambling Commission è decisa a fare molto di più in materia di tutela del giocatore, dei minori e dei soggetti maggiormente vulnerabili, per questo sta pensando di proporre delle nuove regole anti-gap. Per la Commissione britannica del gioco, l’industria del gaming potrebbe intervenire meglio per rendere il gioco maggiormente sicuro e responsabile.

A seguito di una revisione avviata lo scorso anno, la Commissione ha recentemente pubblicato una serie di nuove misure di responsabilità sociale, nel tentativo di rafforzare le condizioni di licenza, i codici di comportamento e chiarire il ruolo primario che gli stessi operatori ricoprono nel mercato.

Le modifiche prevedono che gli impiegati delle sale giochi e dei punti scommesse siano in grado di gestire la clientela, monitorando le sessioni di gioco; vengano utilizzati dispositivi per identificare i clienti a rischio di gioco problematico; si adottino strumenti per prevenire il gioco ai minori.

Da aprile 2016 gli operatori terrestri dovranno avere programmi che consentiranno ai clienti di effettuare una sola richiesta di autoesclusione da tutti gli operatori dello stesso tipo nell’area in cui vivono e lavorano. La Commissione sta inoltre lavorando con i rappresentanti del settore per sviluppare un sistema di autoesclusione in linea che dovrebbe essere in vigore nel 2017.

La Gambling Commission propone anche una serie di misure volte a garantire che il marketing e la pubblicità siano socialmente responsabili e che tutte le comunicazione e promozioni relative al ‘free bet’ siano aperti, trasparenti e non fuorvianti.

Gli operatori online devono fornire servizi di time-out per permettere ai giocatori di prendere una pausa durante il gioco e impostare, se necessario, un timer di controllo sullo schermo che permetta di aiutarli a controllare la spesa e il tempo di gioco.

Philip Graf, presidente della Commissione ha dichiarato: “Il lavoro fatto attraverso questa revisione alle norme vigenti rappresenta un importante rafforzamento delle misure di responsabilità sociali nel LCCP- Condizioni di licenza e codici di condotta. Ma abbiamo raggiunto il punto in cui è chiaro che molto di più potrebbe essere fatto se nel mercato del gioco terrestre si riducesse il gioco illegale. E’ tempo che anche la politica intervenga anche in questo senso”.

PressGiochi