30 Maggio 2024 - 08:59

UK: continua a calare la percentuale di giocatori nelle sale giochi, stabile l’online

La Gambling Commission britannica ha pubblicato l’ultimo dei suoi sondaggi telefonici trimestrali sulla partecipazione e sul problema del gioco d’azzardo. I report statistici saranno sostituiti dal nuovo Gambling Survey for

12 Maggio 2023

Print Friendly, PDF & Email

La Gambling Commission britannica ha pubblicato l’ultimo dei suoi sondaggi telefonici trimestrali sulla partecipazione e sul problema del gioco d’azzardo.

I report statistici saranno sostituiti dal nuovo Gambling Survey for Great Britain a partire da novembre.

Quest’ultimo rapporto ha riscontrato pochissimi cambiamenti rispetto al trimestre e all’anno precedenti. Tutte le categorie sono rimaste statisticamente stabili, con il Problem Gambling Severity Index (PGSI) in aumento di una percentuale trascurabile dallo 0,2 allo 0,3%.

Yonder Consulting ha intervistato 4.002 over 16 a marzo e ha scoperto che il tasso di partecipazione al gioco fisico è rimasto al 27%, ancora notevolmente in calo rispetto al 35% di prima della pandemia di Covid-19.

La partecipazione al gioco online invece è rimasta al 26%.

Il sondaggio telefonico è stato condotto da Yonder Consulting dal 2016 e non ha rilevato alcun aumento “drammatico o sostenuto” della partecipazione al gioco d’azzardo in generale.

I tassi erano “significativamente più alti” nel 2016 rispetto al 2022 e al 2023.

La partecipazione al gioco d’azzardo terrestre è diminuita durante la pandemia di Covid-19 quando le sedi terrestri sono state chiuse e deve ancora riprendersi completamente.

Nel frattempo, la partecipazione al gioco d’azzardo online è cresciuta costantemente negli ultimi sette anni, guidata principalmente dall’aumento delle vendite online dei biglietti della lotteria nazionale.

Di qualche preoccupazione, c’è stato un netto calo del numero di persone che credono che il gioco d’azzardo sia condotto in modo equo.

Tuttavia, la fiducia nel settore si è stabilizzata dopo aver toccato un minimo nel 2019-2020.

C’è stato anche un calo nel numero di giocatori classificati come a rischio moderato e basso.

 

Dal prossimo novembre, la Commissione sul gioco d’azzardo riferirà sulla partecipazione al gioco d’azzardo utilizzando una nuova metodologia sviluppata dal Centro nazionale per la ricerca sociale (NatCen).

Il nuovo sondaggio è stato condotto lo scorso maggio ed è stato approvato dall’autorità di regolamentazione nonostante i timori che potesse sovracampionare i giocatori problematici. La seconda fase del progetto ha visto NatCen effettuare ulteriori test per perfezionare la metodologia e il contenuto del sondaggio. Due esperimenti hanno testato il contenuto e il campionamento. Il primo ha testato la selezione delle famiglie del sondaggio e la presentazione delle dichiarazioni sui danni, mentre il secondo è stato un esperimento a campione suddiviso progettato per trovare “l’approccio ottimale” per il numero di adulti per famiglia invitati a partecipare. NatGen ha raccomandato che per la metodologia finale siano invitati a partecipare due, anziché quattro, adulti per nucleo familiare e che sia mantenuta una scala a quattro punti.

PressGiochi

Fonte immagine: Churchil-statue-Parliament-Square_by_Laurence-Norah