13 Giugno 2024 - 05:35

UEFA e il CIO organizzano insieme un workshop sull’integrità delle scommesse

UEFA e il CIO si sono uniti a entità di scommesse sportive per combattere la manipolazione delle partite e salvaguardare l’integrità dello sport in vista dei Giochi Olimpici di Parigi

12 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

UEFA e il CIO si sono uniti a entità di scommesse sportive per combattere la manipolazione delle partite e salvaguardare l’integrità dello sport in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 e gli Europei UEFA del 2024.

Enti di scommesse sportive e federazioni internazionali si sono uniti a UEFA e al Comitato Olimpico Internazionale (CIO) l’11 aprile per un workshop di un’intera giornata incentrato su come lo sport e l’industria delle scommesse sportive possano lavorare insieme per combattere la manipolazione delle partite. Organizzato congiuntamente dal CIO e dalla UEFA e tenutosi presso la Casa Olimpica a Losanna, il workshop ha esplorato opportunità di collaborazione intersettoriale con un focus sugli scambi di integrità a sostegno dei prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024 e degli Europei UEFA 2024.

Il workshop è stato inaugurato con presentazioni dell’Olympic Movement Unit sulla Prevention of the Manipulation of Competitions (OM Unit PMC) e dell’Unità Anti-match fixing della UEFA, esplorando la strategia di ciascun team per combattere la manipolazione delle partite, coinvolgere l’industria delle scommesse sportive e rilevare e investigare attività di scommesse potenzialmente fraudolente.

La UEFA promuove l’integrità attraverso programmi dedicati di educazione, prevenzione e sensibilizzazione e rilevando, investigando e sanzionando la manipolazione delle partite. La collaborazione con gli stakeholder nel calcio, in particolare la rete di ufficiali per l’integrità che lavorano per le 55 associazioni membri della UEFA, così come la più ampia comunità sportiva, è vitale per questo lavoro.

Approccio all’integrità per UEFA Euro 2024

La UEFA tutela l’integrità di tutte le competizioni UEFA attraverso misure di integrità specifiche per ciascuna competizione. Basandosi sul successo dell’integrità delle competizioni UEFA precedenti, l’approccio della UEFA per l’EURO 2024 prevedrà una stretta collaborazione con gli stakeholder delle nazioni ospitanti e partecipanti, le autorità pubbliche e le entità di scommesse sportive, nonché il monitoraggio in tempo reale del mercato delle scommesse. Il nostro sicuro sito web sull’integrità UEFA consentirà ai giocatori, agli arbitri, agli ufficiali e ai membri del pubblico di segnalare casi sospetti di match fixing in modo confidenziale e anonimo. Durante il workshop, la UEFA ha condiviso la sua valutazione dei rischi di competizione e la strategia di mitigazione e ha spiegato l’approccio di escalation, triage e valutazione per eventuali preoccupazioni sull’integrità potenziali.

“Lo sport da solo non può eradicare il match fixing. Dobbiamo lavorare insieme – sensibilizzando, condividendo informazioni, garantendo che siano in atto sistemi robusti di prevenzione e rilevamento – per proteggere lo sport e gli atleti. Durante l’EURO 2024 della UEFA, il nostro staff in Germania (supportato dall’intera Unità Anti-match fixing con sede a Nyon) lavorerà a stretto contatto con entità di integrità delle scommesse, operatori di scommesse e regolatori, autorità pubbliche e le associazioni nazionali” ha affermato Vincent Ven, Capo Anti-match fixing presso la UEFA

“L’obiettivo principale è garantire un robusto monitoraggio 24/7 della competizione in complemento al nostro dedicato programma di prevenzione ed educazione per tutti gli atleti e gli ufficiali partecipanti. Il Gruppo di Valutazione Anti-match fixing multi-stakeholder della UEFA gestirà il monitoraggio pre e in-competizione, garantendo che la UEFA possa immediatamente valutare e affrontare qualsiasi minaccia potenziale all’integrità del torneo” – ha aggiunto Ven.

“La collaborazione è essenziale. Durante i prossimi Giochi Olimpici di Parigi, lavoreremo insieme a una serie di operatori di scommesse, associazioni e principali autorità regolatorie delle scommesse per scambiare informazioni rilevanti su modelli di scommesse irregolari o attività di scommesse sospette rilevate che potrebbero implicare match fixing.” – Friedrich Martens, Capo dell’OM Unit PMC

Potenziare la collaborazione e affrontare le sfide frontalmente

Discussioni in panel con diverse organizzazioni sportive e entità di integrità delle scommesse hanno fornito un’idea delle migliori pratiche, tendenze e storie di successo dal punto di vista di ciascun settore, mentre due operatori di scommesse hanno preso la parola per condividere esempi di recente collaborazione fruttuosa con la UEFA e il CIO sulla prevenzione e le investigazioni.

Il pomeriggio ha visto una discussione franca su come potenziare la collaborazione tra lo sport e le entità di scommesse sportive, sulle tendenze recenti nelle scommesse sportive e sul loro potenziale impatto sull’integrità dello sport, e su come migliorare la condivisione delle informazioni a sostegno della rilevazione e investigazione della manipolazione delle partite.

Prevenire il match fixing è cruciale per salvaguardare l’integrità del calcio europeo e un componente chiave della Strategia UEFA 2024-30 “Uniti per il Successo”.

 

PressGiochi