13 Giugno 2024 - 05:34

Ucraina, il Parlamento vota per sciogliere l’ente regolatore del gioco d’azzardo KRAIL

Il voto si è svolto il 24 aprile nel parlamento ucraino, il Verkhovna Rada. La votazione fa seguito alla presentazione del disegno di legge n. 9256d che proponeva di liquidare KRAIL.

29 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

L’impatto del gioco d’azzardo sulla società ucraina in tempo di guerra è stato oggetto di dibattito negli ultimi mesi. Ciò fa seguito ad una petizione lanciata a fine marzo da un soldato della 59a brigata, Pavlo Petrychenko.

La petizione è stata pubblicata sul sito web dell’ufficio del presidente nell’ultima settimana di marzo. A poche ore dal lancio, la petizione ha raccolto un totale di 26.041 firme. Qualsiasi petizione con più di 25.000 firmatari richiede automaticamente l’esame presidenziale.

La petizione mirava ad attirare l’attenzione “sul danno che il business del gioco d’azzardo causa all’esercito ucraino e alla società ucraina”. Poco dopo, il 2 aprile, durante il discorso serale del presidente ucraino ai cittadini, è stato annunciato un piano di restrizioni. Di conseguenza, il presidente ha incaricato le autorità di preparare le condizioni per “rafforzare il controllo” sull’industria del gioco d’azzardo online del paese.

C’è stata una continua opposizione al modo in cui l’industria del gioco d’azzardo ucraina è stata regolamentata per più di un anno. Nel maggio 2023, il vice primo ministro Mykhailo Fedorov ha presentato un progetto di legge proponendo lo scioglimento di KRAIL e la sostituzione con un nuovo organo esecutivo. Fedorov ha fatto riferimento alla continua incapacità dell’ente regolatore di rilasciare licenze di gioco d’azzardo in modo tempestivo.

KRAIL opera come organo collegiale composto da un presidente e sei membri. Le riunioni sono valide solo se sono presenti cinque membri, condizione necessaria per la richiesta di licenza. Tuttavia, dopo l’invasione del paese da parte delle forze armate russe, alcuni membri della commissione furono mobilitati per il servizio militare. Ciò ha reso impossibile continuare le riunioni di KRAIL e ha causato ritardi nel lavoro normativo, compreso il rilascio delle licenze.

Il disegno di legge, che è stato sostenuto da 272 legislatori alla Rada, segue la presentazione originale del disegno di legge da parte del vice primo ministro Fedorov nel 2023. Il disegno di legge ora deve passare una seconda lettura e poi essere firmato dal presidente prima di diventare legge.

Oltre a sciogliere l’autorità di regolamentazione dell’Ucraina, altre misure si concentrano anche su un’ulteriore limitazione del gioco d’azzardo in Ucraina. Ciò includerà il divieto di pubblicità, nuovi strumenti per salvaguardare le categorie particolarmente vulnerabili della popolazione, nonché ulteriori misure di controllo.

Sebbene il gioco d’azzardo online fosse ufficialmente proibito in Ucraina dal 2009, è stato ri-regolamentato nel luglio del 2020. Secondo un post su Telegram del presidente della commissione finanziaria parlamentare, Danylo Hetmantsev, le imprese di gioco d’azzardo in Ucraina hanno pagato 2,2 miliardi di UAH (45,0 sterline). milioni/52,0 milioni di euro/56,0 milioni di dollari) in tasse per il 2024. Ciò segue 10,4 miliardi di UAH per il 2023.

Il governo ucraino ha già cercato di reprimere il gioco d’azzardo illegale nel paese. All’inizio di quest’anno, l’Ufficio per la sicurezza economica dell’Ucraina ha sequestrato 700 milioni di UAH a un importante operatore di gioco d’azzardo senza nome per evasione fiscale. Ora ci si aspetta che lo faccia in un modo molto più mirato rispetto a prima.


Intanto, l’Ufficio del Procuratore Generale ha recentemente pubblicato dati dettagliati relativi al suo impegno nel contrastare il gioco d’azzardo illegale nel corso del 2023 e nel 2024 fino ad oggi.

Secondo quanto riportato, ad aprile 2024 sono in corso indagini su oltre 450 presunti reati legati al gioco d’azzardo illegale. Sono state formalizzate accuse contro 72 individui, di cui sette coinvolgono 68 membri di bande criminali. Nel corso del 2024, finora, sono stati documentati 76 reati penali.

Nel 2023, l’Ufficio del Procuratore Generale ha segnalato 169 casi di gioco d’azzardo illegale, risultanti in 52 accuse contro 97 persone presentate in tribunale. Durante lo stesso anno, sono state confiscate oltre 7.000 apparecchiature, tra cui computer, e sono state condotte circa 500 perquisizioni.

Nel 2023, sono state indagate un totale di 700 sedi per attività di gioco d’azzardo illegale e dieci casinò hanno sospeso le proprie operazioni. Inoltre, sono state presentate al tribunale dieci accuse contro 42 membri di bande criminali.

PressGiochi