06 Ottobre 2022 - 19:01

Stabilità. Pubblicate le somme che i concessionari dovranno pagare per gli apparecchi collegati: 180milioni solo da Lottomatica e BPlus

Come annunciato, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato oggi i dati riferiti a ciascun concessionario relativi agli apparecchi da gioco comma 6 a) e b) detenuti e le

15 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Come annunciato, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato oggi i dati riferiti a ciascun concessionario relativi agli apparecchi da gioco comma 6 a) e b) detenuti e le somme che gli stessi dovranno pagare tra il 30 aprile e il 30 ottobre in base a quanto stabilito dalla legge di Stabilità.

La ricognizione del numero di apparecchi riferibili a ciascun concessionario al 31 dicembre 2014 tiene conto, per gli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a), del numero dei nulla osta che contraddistinguono tutti gli apparecchi in esercizio e analogamente per quelli di cui alla lettera b) del numero dei codici identificativi che individuano tutti i terminali in grado di esercitare la raccolta di gioco, nel limite comunque superiore al minimo normativamente previsto e ricompreso nel numero massimo dei diritti acquisiti da ciascun concessionario ai sensi delle disposizioni di legge.

La legge stabilisce che il versamento della prima quota, entro il 30 aprile 2015, sia parametrato al periodo dell’anno corrispondente ai primi quattro mesi, anche in considerazione dei tempi occorrenti ai concessionari al completamento dell’attività amministrativa e contrattuale nei confronti di tutti gli operatori della filiera.

Numero degli apparecchi riferibili a ciascun concessionario

Il numero degli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b) del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, riferibili a ciascun concessionario alla data del 31 dicembre 2014 è il seguente:

 

concessione apparecchi

 

 

Il versamento annuale è ripartito in maniera proporzionale al numero di apparecchi riferibili a ciascun concessionario, di cui all’articolo 1, secondo quanto indicato nella seguente tabella:

 

dati stabilità

 

 

Modalità di effettuazione del versamento annuale

Ciascun concessionario effettua il versamento nella misura del 40% dell’importo annuale allo stesso riferibile ai sensi dell’articolo 2 entro il 30 aprile 2015 con le modalità previste dall’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, tramite il modello F24-accise, al bilancio dello Stato con imputazione al capitolo n. 2330 – capo V – denominato “Versamento di somme da parte dei concessionari di gioco praticato mediante apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773”.

Il residuo 60% dovuto sarà versato da ciascun concessionario entro il 31 ottobre 2015 con le medesime modalità di cui al comma 1.

PressGiochi