26 Settembre 2020 - 20:01

Sorrento. Scoperti minorenni nelle sale scommesse, multe salate ai gestori

I Carabinieri di Sorrento hanno effettuato una serie di controlli all’interno delle sale scommesse della Penisola Sorrentina per verificare il rispetto della normativa inerente i giochi leciti, controllando vari esercizi

23 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri di Sorrento hanno effettuato una serie di controlli all’interno delle sale scommesse della Penisola Sorrentina per verificare il rispetto della normativa inerente i giochi leciti, controllando vari esercizi commerciali tra i quali sale giochi, centri scommesse e locali pubblici e, soffermandosi, in particolare sul rispetto dell’età dei partecipanti.

A seguito di tali controlli in due locali, uno sito a Vico Equense ed un altro a Piano di Sorrento, è stata accertata la presenza di minorenni, non accompagnati.

A questo punto è scattata per i due gestori la sanzione, essi sono stati multati con una sanzione di 6.666 euro e la conseguente segnalazione di quanto accertato all’autorità amministrativa competente.

Quella delle sale giochi e scommesse è diventata per i minorenni una vera e propria “droga” alternativa; il desiderio di sentirsi grandi, il gioco d’azzardo che crea adrenalina e che spinge i minori a credere nel guadagno facile, li induce ad entrare e scommettere, crea una vera e propria dipendenza al punto tale da aver indotto lo Stato italiano a creare appositi centri in grado di curare le patologie generate da ludopatia in centri appositi denominati SerT.

PressGiochi