11 Agosto 2020 - 11:49

Sisal esce da Acadi

Sisal, alla luce delle recenti prese di posizione di ACADI culminate con l’uscita da Confindustria-Sistema Gioco Italia, ritiene di dover scegliere strade differenti di rappresentanza per una più ampia tutela

16 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sisal, alla luce delle recenti prese di posizione di ACADI culminate con l’uscita da Confindustria-Sistema Gioco Italia, ritiene di dover scegliere strade differenti di rappresentanza per una più ampia tutela del rapporto con tutte le componenti della filiera, dei propri partner e  reti commerciali, inclusi i numerosi gestori ed esercenti, al fine di garantire la solidità e sostenibilità dell’intero settore, che, alla luce di quanto introdotto con la Legge di Stabilità, sta affrontando un momento estremamente delicato e sensibile.

Nell’interesse dell’intero comparto, che ha sempre rappresentato un settore industriale di interesse strategico per lo Stato, Sisal si impegnerà attivamente nel dialogo e confronto trasparente con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, le Istituzioni, gli operatori del settore e tutta la filiera produttiva, auspicando un’unità di intenti condivisa affinché la Delega Fiscale possa rappresentare un progetto di riforma complessiva del settore del gioco che risponda, con equilibrio e responsabilità, ai nuovi scenari economici e alle istanze di tutela, sia del settore  che dei giocatori.

Peraltro, Sisal proseguirà la sua cooperazione all’interno di Confindustria-Sistema Gioco Italia, la Federazione dell’industria del gioco aderente a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, che rappresenta le principali aziende concessionarie, con un atteggiamento equilibrato e attento alle esigenze di tutte le parti coinvolte, nel pieno rispetto dei rapporti istituzionali e regolatori.