13 Giugno 2024 - 06:00

SEA Expo Riyahd: l’avanguardia dell’intrattenimento in Arabia Saudita e nel Middle East

Si conclude oggi a Riyadh la Saudi Entertainment and Amusement Expo, la più grande esposizione di settore nel Medio Oriente, che si è confermata punto di riferimento anche per le

09 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Si conclude oggi a Riyadh la Saudi Entertainment and Amusement Expo, la più grande esposizione di settore nel Medio Oriente, che si è confermata punto di riferimento anche per le aziende europee, americane e cinesi, e finestra ideale sul mercato dell’intrattenimento non solo nel regno saudita ma anche nell’intera area Middle-East.

In parallelo alla fiera, che ha accolto oltre 300 espositori, di cui 25 italiani, e più di 10.000 visitatori, si sono tenuti una serie di panel e di summit che hanno affrontato tutti i temi principali che interessano l’industria e gli operatori.

La presenza forte della General Entertainment Authority (GEA), organismo istituzionale responsabile della regolamentazione e dello sviluppo del settore, è la testimonianza diretta di quanto la fiera sia importante per l’evoluzione e il consolidamento del settore, che a sua volta è parte del grande progetto Saudi Vision 2030, partito nel 2016 per permettere all’economia nazionale di trovare fonti di sostentamento alternative a quella del petrolio, che culminerà con l’esposizione universale che si terrà proprio a Riyadh fra 6 anni.

Dal lancio di Vision 2030, l’Arabia Saudita, tramite il Fondo per gli investimenti (PIF), ha stipulato contratti di costruzione per un valore totale di 250 miliardi di dollari e ha avviato progetti immobiliari e infrastrutturali per un valore di circa 1,25 trilioni di dollari. In questo ambito, ci sono ben 5 giga-progetti che riguardano Neom, Mar Rosso, Qiddiya, Roshn e Diriyah, a cui si affiancano molti progetti più piccoli, ma comunque importanti, in fase di sviluppo. La Saudi Entertainment Ventures, una filiale del PIF, sta investendo 13 miliardi di dollari nello sviluppo di 21 destinazioni di intrattenimento. Altri progetti includono AlUla, il museo vivente più grande del mondo, e Amaala, centro di lusso incentrato sul benessere.

https://www.jaycon.com/jaycon-to-showcase-interactive-experiences-at-sea-expo-2024-in-saudi-arabia/

Dall’apertura al turismo nel 2019, il Paese è diventato uno dei mercati turistici in più rapida crescita a livello globale, registrando 93,5 milioni di visite nel 2022. L’Arabia Saudita prevede di raggiungere 100 milioni di visite all’anno entro il 2030.

Eventi e attrazioni di alto profilo come opere liriche, festival, parchi a tema e cinema stanno proliferando un po’ ovunque. L’ultima notizia, annunciata alla SEA, è che Dallah Al-Baraka, multinazionale con sede a Jeddah con un ampio portafoglio di investimenti, sta firmando un accordo di partnership con Europa-Park, parco a tema in Germania con 18 zone tematiche e 100 giostre, per fornire servizi di consulenza, programmi di formazione professionale e vendita di attrezzature.

Significativa anche la partecipazione della Saudi Entertainment Academy, istituzione nazionale di formazione che vede la partecipazione del Ministero Tecnico e Professionale, della Training Corporation, del Fondo per lo sviluppo delle risorse umane e della GEA. L’accademia, la prima nel suo genere nel Regno, offre ai giovani sauditi la possibilità di iscriversi a corsi specializzati e conseguire diplomi accademici con l’obiettivo di aprire loro opportunità di lavoro nel settore dell’intrattenimento. Negli ultimi anni, infatti, le istituzioni, considerato che secondo dati recenti più del 60% dei sauditi ha meno di 35 anni, hanno manifestato la necessità di migliorare le competenze dei giovani in tutte le professioni. attraverso l’istruzione e la formazione, per coltivare una forza lavoro nuova e vivace. Ecco allora che il summit di quest’anno si è concentrato sulla prossima generazione attraverso sessioni di think tank, che hanno esplorato le numerose opportunità educative nel settore dell’intrattenimento ed evidenziato l’importanza delle partnership con le scuole.

https://www.jaycon.com/jaycon-to-showcase-interactive-experiences-at-sea-expo-2024-in-saudi-arabia/

“Il Regno comprende che il percorso verso l’emancipazione dei giovani passa attraverso l’istruzione, la formazione e la coltivazione del talento”, ha affermato Sarkis Kahwajian, direttore dell’Expo SEA. “Sosteniamo pienamente questo e comprendiamo l’importanza di formare i leader di domani attraverso l’istruzione, la conoscenza tecnica e la promozione di ambienti in cui la creatività può prosperare, e la SEA Expo di quest’anno ha avuto proprio questo obiettivo.”

Con un settore dell’intrattenimento e del tempo libero dell’Arabia Saudita che supera i 64 miliardi di dollari, SEA Expo 2024 continua ad incoraggiare manager, distributori e fornitori di servizi di tutto il mondo a celebrare il tempo libero, il turismo e l’intrattenimento integrando attrazioni e divertimenti sostenibili su scala globale.

In concomitanza alla SEA si è tenuta la SLS Expo, incentrata su tecnologie specialistiche per illuminazione e suono, gestione di eventi dal vivo, tecnologia scenica e applicazioni di realtà virtuale, aumentata e mista. Un evento tutt’altro che secondario, che ha offerto uno spettacolo strabiliante; un’esplosione di energia audiovisiva come mai si era visto nelle due precedenti edizioni, che dimostra la grande crescita conosciuta dall’industria locale in questi ultimi anni.

 

 

 

Marco Cerigioni – PressGiochi

Fonte immagine: https://campaignme.com/spacetoon-showcases-innovative-concepts-at-sea-expo/