30 Maggio 2024 - 08:31

Regno Unito: il White Paper sul gioco d’azzardo verrà pubblicato nelle prossime settimane

Il ministro britannico responsabile del gioco d’azzardo, Paul Scully ha dichiarato all’assemblea generale annuale del Betting and Gaming Council che il libro bianco sul gioco d’azzardo del governo, a lungo

31 Gennaio 2023

Print Friendly, PDF & Email

Il ministro britannico responsabile del gioco d’azzardo, Paul Scully ha dichiarato all’assemblea generale annuale del Betting and Gaming Council che il libro bianco sul gioco d’azzardo del governo, a lungo rimandato, sarà pubblicato “nelle prossime settimane”.

Scully ha detto al BGC che la revisione terrà in considerazione gli interessi delle imprese e dei consumatori e ha aggiunto: “vogliamo pubblicare il libro bianco nelle prossime settimane”. Tuttavia, ha nuovamente sottolineato che la pubblicazione del documento non sarà la fine del processo di riforma. “Voglio essere chiaro, però, che il libro bianco non è l’ultima parola sulla riforma del gioco d’azzardo.

Sarà seguito da consultazioni condotte sia dal DCMS che dalla Gambling Commission.

Voglio che il settore rimanga impegnato mentre le politiche vengono perfezionate, finalizzate e implementate”.

Scully ha aggiunto: “Stiamo dando gli ultimi ritocchi al nostro white paper, prendendo le decisioni finali e preparandoci per la pubblicazione. Mancano poche settimane prima che ve ne accorgiate tutti, e poi potremo iniziare il processo di definizione dei dettagli e attuazione delle riforme”.

Scully ha anche ribadito la sua convinzione che gli operatori stiano ancora commettendo violazioni troppo spesso. Ha detto: “Ci sono, per essere sinceri, ancora troppi fallimenti che accadono. Alcuni clienti continuano a sfuggire alle protezioni e sono autorizzati o addirittura incoraggiati a spendere troppo. Alcuni continuano a subire danni reali e gravi, compreso il togliersi la vita in casi estremi”.

Piuttosto che intervenire sui limiti di spesa, le parole del ministro hanno fatto intendere l’intenzione del governo di intervenire sui paramertri che permettano di monitorare il ‘rischio finanziario’ dei giocatori.

La Commissione ha già identificato le principali aree da attenzionare, ad esempio i clienti particolarmente vulnerabili possono essere danneggiati anche da perdite piuttosto piccole – forse sono stati dichiarati falliti. Accanto a ciò vi è un comportamento di spesa elevata con il potenziale di danni finanziari duraturi e perdite elevate sostenute per un periodo di tempo più lungo. Penso anche che ‘rischio finanziario’ sia un termine più appropriato, poiché una considerazione delle circostanze finanziarie può rivelare solo un tipo di rischio: quello finanziario”.

PressGiochi