25 Giugno 2024 - 16:39

Proroghe bingo, CdS risponderà nelle prossime ore ai dubbi della CGE

Il Consiglio di Stato risponderà nelle prossime ore ai dubbi sollevati dalla Corte di Giustizia Europea sui rinvii relativi alle proroghe del bingo. Lo ha deciso la VII Commissione al

31 Ottobre 2023

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Stato risponderà nelle prossime ore ai dubbi sollevati dalla Corte di Giustizia Europea sui rinvii relativi alle proroghe del bingo. Lo ha deciso la VII Commissione al termine dell’udienza in camera di consiglio che si è svolta questa mattina. In sostanza i giudici comunitari hanno chiesto se la vicenda presenti un “interesse transfrontaliero certo”, e di conseguenza “un elemento di collegamento con le libertà di circolazione”.

E’ stato lo stesso Consiglio di Stato, nel novembre 2022, a chiedere l’intervento della CGE sulle proroghe senza fine delle concessioni del bingo, i giudici di Palazzo Spada ritengono infatti che i governi italiani abbiano violato il diritto UE dapprima chiedendo il pagamento di un canone di proroga – che all’inizio non era dovuto – e poi innalzando a più riprese la richiesta economica. Inizialmente infatti la proroga aveva un costo di 2.800 euro al mese, poi passato a 5.000, e quindi a 7.500.

Con la legge di Bilancio 2023, quindi successivamente al rinvio in Corte di Giustizia, è stato disposto un nuovo aumento del 15%. Il Consiglio di Stato sottolineava che l’importo non era legato al volume d’affari della sala, e che gli operatori hanno dovuto scontare una serie di restrizioni, come il divieto di trasferimento.

Nell’udienza di questa mattina – secondo quanto apprende PressGiochi da fonti legali – gli operatori hanno ribadito che la vicenda ha riflessi non solo sul mercato italiano, ma anche su quello europeo, dal momento che sono stati superati i limiti di rilevanza comunitaria fissati dalla direttiva UE sugli appalti, e che nel settore operano anche degli operatori esteri che hanno sede in altri Stati membri.

La risposta del Consiglio di Stato è determinante per il giudizio in Corte di Giustizia, ma avrà riflessi anche sui ricorsi intentati contro l’ultimo aumento del canone, quello del 15% introdotto con la legge di Bilancio 2023.

 

PressGiochi

Fonte immagine: Foto HippoBingo Cesena