25 Settembre 2020 - 15:18

Pescantina. Il M5S prepara per il prossimo consiglio comunale, mozione contro il gioco

Il Movimento 5 stelle di Pescantina (Verona) presenterà una mozione al prossimo Consiglio comunale per affrontare la questione del gioco d’azzardo patologico (Gap). «L’interessamento non è dell’ultima ora», spiegano Samuele

09 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il Movimento 5 stelle di Pescantina (Verona) presenterà una mozione al prossimo Consiglio comunale per affrontare la questione del gioco d’azzardo patologico (Gap).
«L’interessamento non è dell’ultima ora», spiegano Samuele Baietta e Ulrica Castagna, candidati alle prossime elezioni regionali. «Già nell’aprile scorso il M5S ha organizzato una serata sull’argomento. Perché tornare a parlarne ora? Perché Stato, Regione e enti locali, non stanno facendo praticamente nulla. In Parlamento ci sono proposte di legge che per ora rimangono tali. La Regione Veneto non ha ancora varato una legge che tenti di regolamentare il fenomeno, come, ad esempio, ha la Lombardia. A livello locale l’amministrazione in carica sembra stia a guardare. Eppure i segnali che questo fenomeno si stia estendendo e sia ormai diventato una vera e propria malattia sociale, come l’Organizzazione mondiale della sanità definisce il fenomeno, ci sono tutti». Le cifre del fenomeno offrono dati rilevanti: le macchine Vlt (video lottererie telematiche) installate a Verona e provincia in un anno sono aumentate del 105%, Ciò significa che molte più persone non solo giocano con le slot-machine o al gratta e vinci, ma anche alle video lotterie telematiche.

PressGiochi