24 Settembre 2020 - 08:06

Padova. Slot multate perché funzionanti fuori dagli orari stabiliti dal comune

Per tre giorni la sala delle slot machine sarà chiusa e inaccessibile ai clienti del Bingo cittadino. Mercoledì notte la polizia municipale ha notificato al gestore del locale il fermo dell’attività di gioco d’azzardo. È questo l’esito degli accertamenti condotti dopo il controllo congiunto che i vigili urbani hanno fatto insieme alla polizia il 19 dicembre scorso.

02 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Per tre giorni la sala delle slot machine sarà chiusa e inaccessibile ai clienti del Bingo cittadino. Mercoledì notte la polizia municipale ha notificato al gestore del locale il fermo dell’attività di gioco d’azzardo. È questo l’esito degli accertamenti condotti dopo il controllo congiunto che i vigili urbani hanno fatto insieme alla polizia il 19 dicembre scorso. Il Bingo in quell’occasione è stato multato perché le slot erano funzionanti mentre l’ordinanza del sindaco Massimo Bitonci ne stabilisce l’apertura in due precise fasce orarie: 10-13 e 17-22. Altri 400 euro di multa perché mancava quella sorta di etilometro che i pubblici esercizi sono tenuti ad avere. Sono state identificate trenta persone, per lo più stranieri, 15 delle quali con precedenti penali.

Così è maturato il provvedimento di chiusura che impedirà ai giocatori incalliti di usufruire per tre giorni delle slot machine. La decisione è stata notificata nella notte di Capodanno. Gli agenti delle municipale hanno fatto sgomberare i giocatori presenti in quel momento notificando l’atto al gestore della sala.

PressGiochi