24 Maggio 2024 - 02:55

Osnato (FdI): “Sostenere gli enti locali nella gestione del gioco anche coinvolgendoli nel gettito”

“Il tema della sostenibilità impatta anche nel settore del gioco che deve professionalizzarsi e contemperare vari interessi. Dobbiamo sempre partire dalla necessità di garantire la tutela del cittadino affinché il

18 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

“Il tema della sostenibilità impatta anche nel settore del gioco che deve professionalizzarsi e contemperare vari interessi. Dobbiamo sempre partire dalla necessità di garantire la tutela del cittadino affinché il gioco sia controllato e sicuro. In passato abbiamo lasciato libertà agli enti locali di organizzare il gioco sul territorio. Qualcuno si è lasciato prendere la mano abusando in termini di precauzione. Ci sarà prossimamente un ampio dibattito sul territorio per arrivare ad una intesa ma dobbiamo chiederci come responsabilizzare i soggetti in questione. Abbiamo per questo pensato di sostenere tramite la fiscalità gli enti nella gestione di questi problemi. Una compartecipazione, che non sarà aggiuntiva per il settore.

Tornando a parlare dell’elevato costo della licenza per l’online, Osnato ha detto: “Credo che in un settore delicato come quello del gioco chiedere sforzi particolarmente importanti porta ovviamente il piccolo ad avere difficoltà a partecipare. La via dell’unione dei piccoli più essere una strada per soddisfare le richieste del legislatore dovendo considerare che il settore deve fornire particolari garanzie di sicurezza nell’offerta”.

Lo ha dichiarato Marco Osnato presidente della Commissione finanze della Camera dei Deputati.

“La nuova legge è una possibilità per lo Stato di trovare senza dubbio alcune risorse in più dal prelievo fiscale, risorse che permettano all’amministrazione di fare le sue scelte. Con questo decreto siamo riusciti a raggiungere un contemperamento di interessi salutare per tutti. Si parte sempre dalla tutela del cittadino, fruitore dei servizi legali, efficaci, tracciabili e puntuali anche nel rispetto degli ordinamenti giuridici che si sono fatti più ristretti in un’ottica di tutela e professionalizzazione delle aziende. Un approccio decisamente più sereno”.

 

 

PressGiochi