14 Giugno 2024 - 20:22

OCSI 2024: un punto di confronto per discutere il futuro del mercato dell’iGaming

Il 2° Summit annuale dei casinò online Italia (OCSI 2024) ha offerto una panoramica dettagliata del dinamico mercato iGaming del Paese. Con un’enfasi marcata sulla conformità, sull’innovazione e sulla collaborazione

09 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Il 2° Summit annuale dei casinò online Italia (OCSI 2024) ha offerto una panoramica dettagliata del dinamico mercato iGaming del Paese. Con un’enfasi marcata sulla conformità, sull’innovazione e sulla collaborazione strategica, l’evento ha delineato le sfide e le opportunità che gli operatori devono affrontare sotto il nuovo regime italiano di licenze e gare d’appalto.

L’energia scaturita dall’OCSI 2024 ha pervaso il primo giorno a Roma, con decision makers e leader di pensiero che si sono riuniti per formare una comunità vivace, desiderosa di esplorare gli ultimi sviluppi dell’industria italiana. L’ambiente intimo ha favorito una dinamica atmosfera per il networking, facilitando la formazione di legami commerciali genuini.

Alessandro Allara, Presidente di OCSI 2024, ha riassunto saggiamente i principali punti della giornata nelle sue osservazioni conclusive, evidenziando due temi predominanti. Il primo riguarda la nuova regolamentazione e l’evoluzione del mercato, con un’enfasi sul ruolo cruciale dell’innovazione e della qualità del prodotto. Il secondo tema centrale è stato il divieto di pubblicità e le sue implicazioni sul mercato, compreso l’aumento dell’importanza degli affiliati.

La collaborazione è stata una parola d’ordine durante l’evento, con Quirino Mancini (IMGL, Tonucci & Partners) che ha enfatizzato l’importanza di un approccio collaborativo all’interno dell’industria iGaming italiana. Questo approccio, secondo Mancini, è fondamentale per superare le percezioni negative del pubblico e per affrontare le complessità del nuovo panorama normativo, conducendo così a un settore iGaming più sostenibile e di successo in Italia.

Giacomo Spinelli dell’INTERPOL ha presentato un fronte unito delle forze dell’ordine impegnate in un ambiente iGaming sicuro e legale, evidenziando l’importanza di un approccio olistico nella lotta contro le attività criminali nel settore, come il riciclaggio di denaro e le partite truccate.

Le implicazioni per il mercato italiano dell’iGaming sono state discusse approfonditamente durante l’evento, con un’attenzione particolare al ruolo crescente dell’intelligenza artificiale (IA) nel settore, nonché alle sfide e alle opportunità legate ai pagamenti in un ambiente normativo in evoluzione. Stefano Sbordoni, partner di Sbordoni & Partners, ha evidenziato il crescente ruolo dell’Intelligenza Artificiale nel settore dell’iGaming, soprattutto nelle scommesse sportive. Sbordoni ha delineato le potenziali sanzioni previste nella proposta di legge sull’IA, sottolineando l’importanza della conformità per gli operatori che utilizzano queste tecnologie avanzate. L’intelligenza artificiale, basandosi su modelli predittivi sofisticati e algoritmi complessi, analizza dati dettagliati per prevedere i risultati delle partite. La nuova normativa prevede sanzioni in caso di violazione delle disposizioni stabilite, mettendo in luce l’urgente necessità per gli operatori di mantenere alti standard di conformità.

Daniele Tagliarini, Managing Partner di DTC Advisory, ha affrontato le sfide e le opportunità legate ai pagamenti nel settore iGaming italiano. La prossima riforma normativa, con le sue possibili restrizioni sulle transazioni in contanti, è stata al centro dell’attenzione. Tagliarini ha sottolineato che nonostante le nuove regole, i clienti potranno ancora utilizzare il canale PVR per spostare contanti, ma saranno necessarie soluzioni alternative di pagamento tracciabile per garantire la conformità normativa. Questa riflessione è stata un punto focale per gli operatori che devono rimanere attenti alle nuove regole e adottare soluzioni di pagamento che rispettino le direttive normative.

OCSI 2024 ha offerto una piattaforma vitale per discutere di queste tematiche cruciali, con relatori esperti e voci autorevoli del settore che hanno contribuito a un vertice di alta qualità. L’evento ha favorito un’atmosfera collaborativa e unica, che ha permesso la creazione di connessioni significative all’interno del mercato italiano dei giochi. La combinazione di contenuti mirati e opportunità social ha reso l’OCSI un evento imprescindibile per coloro che sono già presenti nel mercato e per chi è interessato ad entrarvi, offrendo una panoramica approfondita sulle normative e sul futuro del settore.

PressGiochi

Fonte immagine: https://it.depositphotos.com