13 Giugno 2024 - 05:25

New Jersey, presentata al Senato proposta per aumentare le tasse agli operatori del gioco online

È stata ufficialmente presentata al Senato una proposta di legge volta ad aumentare le aliquote fiscali per gli operatori di scommesse sportive e casinò online nel New Jersey. Il Disegno

15 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

È stata ufficialmente presentata al Senato una proposta di legge volta ad aumentare le aliquote fiscali per gli operatori di scommesse sportive e casinò online nel New Jersey. Il Disegno di Legge S3064, sponsorizzato dal Senatore John Mckeon, propone un aumento dell’aliquota fiscale al 30% per entrambi i tipi di operazioni.

Attualmente, gli operatori di scommesse sportive online sono tassati al 14,25%, mentre gli operatori di iGaming pagano il 15% di tasse, più un ulteriore 2,5% all’Autorità per lo Sviluppo del Reinserimento dei Casinò. Inizialmente segnalato a marzo, il disegno di legge è ora stato presentato al Senato, dove è stato deferito alla Commissione per il Governo dello Stato, le Scommesse, il Turismo e la Conservazione Storica del Senato.

Se attuata, l’aliquota fiscale proposta del 30% imporrebbe un onere sostanziale sui 18 bookmaker mobili del New Jersey, elevando le tasse tra le più alte negli Stati Uniti.

In confronto, stati vicini come New York e Pennsylvania hanno già alcune delle aliquote fiscali più alte per il gioco d’azzardo online, con un introito fiscale significativamente più alto rispetto al New Jersey. New York impone un’aliquota fiscale del 51%, mentre gli operatori della Pennsylvania pagano il 36%.

Stati come Delaware, New Hampshire e Rhode Island tassano tra il 51% e il 50% del Reddito Lordo di Gioco (GGR), anche se operano in monopolio attraverso lotterie statali. In Illinois, i legislatori hanno anche sostenuto un aumento delle tasse sulle scommesse sportive.

Dal suo lancio nel gennaio 2022, New York ha generato $1,73 miliardi in entrate fiscali dalle scommesse sportive online su un volume di $39,2 miliardi, mentre il New Jersey ha accumulato solo $286,7 milioni in entrate fiscali su un volume di $26,1 miliardi nello stesso periodo. Se il New Jersey avesse imposto un’aliquota fiscale del 30% nel corso di quel periodo, le sue entrate totali sarebbero ammontate a $609,7 milioni.

Per quanto riguarda la tassazione dei casinò su internet, il New Jersey attualmente mantiene una delle aliquote fiscali più basse, con attualmente attive 30 piattaforme di iGaming. Tuttavia, una tassa GGR del 30% posizionerebbe lo stato al di sopra di Connecticut (18% del GGR, aumentato al 20% dopo cinque anni), Michigan (20%) e West Virginia (15%). La Pennsylvania detiene l’aliquota fiscale più alta per le slot al 54%, mentre i giochi da tavolo sono tassati al 16%.

PressGiochi