18 Giugno 2024 - 02:15

Montecatini, il Procuratore Coletta lancia allarme ludopatia

Il procuratore Coletta ha sollevato un allarme riguardo alla ludopatia, sottolineando che le scommesse clandestine fungono da centri occulti di diffusione. Ha anche richiamato l’attenzione sui recenti eventi preoccupanti a

17 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

Il procuratore Coletta ha sollevato un allarme riguardo alla ludopatia, sottolineando che le scommesse clandestine fungono da centri occulti di diffusione. Ha anche richiamato l’attenzione sui recenti eventi preoccupanti a Montecatini, ma ha assicurato ai cittadini che vengono attuate attività preventive per contrastare i reati e garantire la sicurezza.
Durante la presentazione dell’operazione “Endgame” condotta dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza presso la questura, il procuratore Tommaso Coletta ha concentrato la sua esposizione sulla situazione specifica di Montecatini. Negli ultimi mesi, la città ha vissuto una serie di episodi drammatici che hanno destato apprensione tra i residenti.
“È importante che i cittadini di Montecatini siano rassicurati sulle misure di prevenzione dei reati”, ha dichiarato il dottor Coletta. “Gli avvenimenti recenti sono stati inquietanti. Tuttavia, abbiamo risposto con il patto di sicurezza presentato dalla prefettura. Oggi, presentiamo i risultati preliminari di un’indagine che si concentra sul controllo dei locali pubblici.” Si legge su La Nazione.
Il procuratore ha espresso la sua visione della città termale, descrivendola come un luogo dinamico che merita di mantenere tale vitalità.

Il procuratore Tommaso Coletta ha sollevato un capitolo che riveste particolare importanza, quello della ludopatia e della dipendenza dal gioco, evidenziato con forza dall’indagine illustrata ieri. Questa inchiesta ha portato alla luce la sconcertante diffusione di bische clandestine e scommesse online su piattaforme illegali, accompagnate da cifre spaventose.
“La ludopatia è una patologia riconosciuta dalla comunità scientifica e rappresenta un grave problema sociale”, ha affermato il procuratore Coletta. “I luoghi in cui si praticano scommesse clandestine agiscono come focolai di diffusione di questa malattia, alimentandola ulteriormente”. È stato lanciato un vero e proprio allarme sociale, sottolineando l’importanza della denuncia come fondamentale strumento di contrasto. “Le istituzioni sono pronte ad intervenire se si decide di denunciare”, ha aggiunto.
Le Forze dell’Ordine, inoltre, hanno ribadito l’importanza di segnalare ogni fatto illecito di cui si è vittime o di cui si ha conoscenza. La denuncia iniziale presentata dai due imprenditori è stata cruciale, mettendo in luce un fenomeno grave ma nascosto, e consentendo alle autorità di avviare tempestivamente le indagini. Queste, grazie alla cooperazione sinergica tra Polizia di Stato e Guardia di Finanza, sono progredite rapidamente e con successo, dimostrando l’efficacia del coordinamento tra le diverse competenze e professionalità coinvolte.

PressGiochi