30 Settembre 2020 - 12:04

Monreale: Fatte chiudere tre sale scommesse e denunciati i titolari

I carabinieri della stazione di Monreale, nel corso di un servizio volto a contrastare l’esercizio abusivo del gioco d’azzardo, insieme al personale dell’A.A.M.S. (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) di Palermo,

20 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri della stazione di Monreale, nel corso di un servizio volto a contrastare l’esercizio abusivo del gioco d’azzardo, insieme al personale dell’A.A.M.S. (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) di Palermo, hanno denunciato in stato di libertà un commerciante titolare del centro scommesse e, sequestrato il locale, per le stesse mancanze che qualche giorno fa, hanno portato i carabinieri al sequestro e alla denuncia dei titolari, di altri due esercizi a Pioppo.

Per gli esercenti di Pioppo, i tecnici dell’A.A.M.S. hanno appurato l’assenza della licenza di P.S. per svolgere l’attività di raccolta ed agevolazione delle scommesse e l’assenza del materiale informativo A.S.L., sul rischio di  dipendenza dalla pratica di giochi con vincita in denaro. Le stesse mancanze sono state riscontrate dai militari di Monreale che, quindi, hanno proceduto a denunciare il proprietario del centro scommesse. Alla denuncia è seguito il sequestro del locale e delle attrezzature.

Durante il controllo sono state anche trovate diverse infrazioni amministrative, per riscuotere le quali provvederà l’A.A.M.S. in un secondo momento. La stima delle sanzioni è molto salata, in quanto i tre commercianti si troveranno a pagare cifre che, a seconda dei casi, vanno da 25 mila a 65 mila euro di multa. Generalizzati anche gli avventori, i quali rischiano anch’essi sanzioni che verranno definite dall’A.A.M.S..

PressGiochi