18 Settembre 2020 - 16:47

Milleproroghe. Russo (Fi): “Proroghe inutili a fronteggiare i problemi dell’ippica”

“Per quanto riguarda l’articolo 1, comma 11, che proroga al 30 giugno 2015 la gestione del dirigente delegato del Ministero delle politiche agricole ad effettuare pagamenti e riscossioni utilizzando il conto di tesoreria dell’ex Agenzia

28 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Per quanto riguarda l’articolo 1, comma 11, che proroga al 30 giugno 2015 la gestione del dirigente delegato del Ministero delle politiche agricole ad effettuare pagamenti e riscossioni utilizzando il conto di tesoreria dell’ex Agenzia per lo sviluppo del settore ippico, si corre il rischio che tale misura si riveli inutile e insufficiente a fronteggiare i ritardi nel pagamento dei compensi per gli operatori che, unitamente alla persistente mancanza di un soggetto istituzionale a cui attribuire le competenze del settore, trasferite temporaneamente al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, contribuisce a rendere più difficili gli sforzi per risollevare un comparto dalla tradizione centenaria, che richiede invece una profonda ristrutturazione”. Così è intervenuto ieri in Commissione agricoltura della Camera l’on. Paolo Russo annunciando voto contrario alla proposta di parere del Relatore approvata dalla Commissione.

Russo ha ricordato che di aver trasfuso tali contenuti all’interno di una recente interpellanza, relativamente ai ritardi nei pagamenti dei premi agli operatori ippici.

Il Milleproroghe, dispone per quanto riguarda l’ippica la proroga al 30 giugno 2015 della gestione del dirigente del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali per provvedere ai pagamenti e alle riscossioni di cui al conto di tesoreria dell’ex ASSI, Agenzia per lo sviluppo del settore ippico.

PressGiochi