26 Settembre 2020 - 22:55

Mef. Spesa statale 2013: 11 miliardi nel bilancio dello stato dalle vincite al Lotto

Il Ministero delle Finanze ha presentato i dati provvisori relativi al 2013 per il bilancio dello Stato; viene pubblicato per la prima volta il capitolo dedicato alle somme erogate dai

27 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministero delle Finanze ha presentato i dati provvisori relativi al 2013 per il bilancio dello Stato; viene pubblicato per la prima volta il capitolo dedicato alle somme erogate dai Fondi alimentati dal bilancio dello Stato e da quello comunitario, riportando anche i dati regionalizzati di alcune tipologie di crediti di imposta erogati dall’Agenzia delle Entrate, nonché di altri Fondi operanti su conti di Tesoreria.

I dati elaborati riguardano i pagamenti complessivi erogati dallo Stato a qualsiasi titolo per spese correnti e spese in conto capitale, distinti per regione di destinazione. Si tratta di voci quali stipendi, acquisti di beni e servizi, trasferimenti ad amministrazioni ed enti pubblici, a imprese e famiglie, interessi, investimenti diretti e contributi agli investimenti.

Tra le Poste correttive e compensative, compaiono le vincite al lotto, dell’importo di 11.100 milioni, costituite essenzialmente da somma da versare all’entrata del bilancio dello Stato per le piccole vincite trattenute dai concessionari e dai rivenditori e da spese relative alle vincite del gioco del lotto; tale spesa è stata considerata “non regionalizzabile”. Non regionalizzata anche 2.037 milioni di euro, somme da versare all’entrata del bilancio dello Stato per gli aggi ed i compensi trattenuti dai concessionari e dai rivenditori dei giochi.

PressGiochi