26 Settembre 2020 - 06:42

Marsciano. Polemiche per il disinteresse dell’amministrazione sulla questione del gioco d’azzardo

L’amministrazione del comune di Marsciano ha più volte comunicato di essere contro il gioco d’azzardo e di appoggiare tutte le iniziative che tendono a limitarne gli effetti, tuttavia la petizione

27 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

L’amministrazione del comune di Marsciano ha più volte comunicato di essere contro il gioco d’azzardo e di appoggiare tutte le iniziative che tendono a limitarne gli effetti, tuttavia la petizione presentata nel maggio 2014 e firmata da circa un centinaio di cittadini rimane nei cassetti dell’amministrazione.

La petizione conteneva delle proposte di modifica al Regolamento comunale per le sale giochi e per l’installazione di apparecchi da gioco. Due le proposte: la prima di vincolare la presenza di slot machine al numero degli abitanti della frazione e l’altra invece di prevedere delle distanze minime da alcune strutture di aggregazione sociale, come scuole, chiese e centri di aggregazione; queste due proposte, se approvate, sarebbero dovute andare all’interno dell’apposito regolamento ma ad oggi, ad oltre 7 mesi dalla presentazione della petizione, non è stata ancora fornita risposta dal Municipio.

Pressgiochi