21 Settembre 2020 - 06:32

Macerata. Il M5S propone legge per introdurre il tesserino del giocatore

Slot machine, Gratta e vinci, vlt, giochi on line, in Italia il gioco d’azzardo è diffusissimo: siamo dopo gli Usa e la Cina in cima alla classifica mondiale, contendiamo il

09 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Slot machine, Gratta e vinci, vlt, giochi on line, in Italia il gioco d’azzardo è diffusissimo: siamo dopo gli Usa e la Cina in cima alla classifica mondiale, contendiamo il terzo posto al Giappone. Su questo tema si sono confrontati i militanti del Movimento 5 stelle di Macerata ieri mattina. La candidata sindaco Carla Messi, alcuni candidati consiglieri regionali e i cittadini intervenuti hanno ascoltato la relazione del senatore Giovanni Endrizzi e del deputato Andrea Cecconi sulla proposta di legge di M5S che è stata approvata in commissione all’unanimità ed è ferma per mancanza di copertura.

Endrizzi con l’aiuto di tavole e esempi ha spiegato il fenomeno della dipendenza dal gioco che ha assunto un rilievo enorme per i numeri e per la pericolosità sociale. I numeri del gioco d’azzardo patologico sono in aumento. A rischio soprattutto i minorenni che nonostante il divieto di legge hanno nella pratica libero accesso al gioco. “Vogliamo dare poteri di intervento ai sindaci nelle regolamentazioni delle autorizzazioni su luoghi e orari-  spiega Endrizzi – e alle Regioni, chiediamo di destinare parte della spesa sanitaria su questa emergenza. Intorno al gioco prosperano organizzazioni criminali che hanno anche potere di influenza sulle scelte politiche quindi la battaglia deve partire dal basso. Con la presa di coscienza dei cittadini sul danno sociale di questa pratica. La dipendenza nasce da meccanismi psicologici che se conosciuti si possono arginare. Siamo dipendenti  anche da questa politica a cui deleghiamo la soluzione dei nostri problemi, non importa se abbiamo il 3 o il 30 % dei voti, l’obiettivo è diffondere una nuova consapevolezza, solo così possono cambiare le cose, nel comune come nella regione e in Italia.

Andrea Cecconi ha illustrato la proposta di legge nel dettaglio che prevede l’introduzione di un tesserino personale per giocare, l’abolizione della pubblicità, avvertenze ben visibili e veritiere. Non possiamo dire che si vince per una percentuale che comprende nel totale anche un grattino pagato 5 euro che dà un premio equivalente di 5 euro; al massimo si è pareggiato, ma poi al 90% si rigioca perdendo. E poi ancora: attività di prevenzione e sostegno ai malati con progetti finanziati come per le altre dipendenze.

La conferenza è stata preceduta sabato da un convegno molto partecipato organizzato dalla Rete Slot Mob di Macerata con la partecipazione dello stesso Endrizzi e di altre parti politiche.

PressGiochi

Fonte immagine: https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2018/06/11/news/la_spagna_di_sa_nchez_paese_dell_accoglienza-198753174/