28 Novembre 2022 - 15:02

IAGR esplora il legame tra loot box e comportamenti di gioco

Greo, partner dell’International Association of Gaming regulators, ha realizzato un’istantanea degli approcci normativi al gioco d’azzardo online in tutto il mondo. Questo mese, Greo ha condiviso una selezione di ricerche

07 Ottobre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Greo, partner dell’International Association of Gaming regulators, ha realizzato un’istantanea degli approcci normativi al gioco d’azzardo online in tutto il mondo.

Questo mese, Greo ha condiviso una selezione di ricerche sulle loot boox realizzate in diversi paesi.

Spagna – Si prevede che la Spagna sarà il primo paese dell’UE a regolamentare in modo specifico le loot box, a seguito della pubblicazione di un progetto di legge nel luglio 2022. Il progetto di legge afferma che le particolarità delle loot box richiedono un proprio quadro normativo ed evidenzia le caratteristiche strutturali e psicologiche e le somiglianze tra le loot box e il gioco d’azzardo. Il progetto di legge vieta l’accesso alle loot box ai minori di 18 anni e obbliga le aziende a stabilire meccanismi di autoesclusione e limiti di spesa per le loot box.

Belgio – Nel 2018, la Commissione belga per il gioco ha reso illegali le loot box. Ciò ha fatto seguito a una valutazione in cui si affermava che la ricompensa ottenuta da un’attività di gioco d’azzardo non doveva necessariamente essere di valore monetario. Secondo questa interpretazione, le loot box sono considerate un gioco d’azzardo e le autorità hanno chiesto agli editori di videogiochi di rimuovere questi prodotti dai giochi offerti in Belgio. Tuttavia, uno studio recente suggerisce che il divieto di loot box non viene applicato in Belgio e che le loot box sono ancora disponibili.

Norvegia – All’inizio del 2022, il Norwegian Consumer Council ha pubblicato un rapporto in cui sosteneva la regolamentazione delle loot box. Il rapporto è stato sostenuto da 20 diverse organizzazioni in 18 paesi europei, che hanno lanciato una campagna coordinata che ha chiesto alle autorità nella loro giurisdizione di agire per prevenire danni.

Regno Unito – Dopo una consultazione di 22 mesi, il governo del Regno Unito ha annunciato a luglio che discuterà di protezioni più severe per le loot box guidate dal settore, invece di introdurre una legislazione per imporre limiti o restrizioni. Il governo ha anche concluso che mentre esisteva un’associazione “stabile e coerente” tra bottino e gioco d’azzardo problematico, non poteva essere sicuro che ci fosse un nesso causale.

PressGiochi