21 novembre 2019
ore 02:53
Home In evidenza Gtech. Bilancio 2014 si chiude con oltre 3 mld di ricavi; Sala (AD): “Forti vendite nelle Americhe”

Gtech. Bilancio 2014 si chiude con oltre 3 mld di ricavi; Sala (AD): “Forti vendite nelle Americhe”

SHARE
Gtech. Bilancio 2014 si chiude con oltre 3 mld di ricavi; Sala (AD): “Forti vendite nelle Americhe”

Il Consiglio di Amministrazione di GTECH S.p.A., presieduto da Lorenzo Pellicioli, ha esaminato oggi i risultati relativi al quarto trimestre e all’intero esercizio 2014 e ha approvato il bilancio consolidato ed il progetto di bilancio per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2014.

“L’esercizio 2014 si è chiuso con un ottimo quarto trimestre in cui abbiamo registrato forti vendite di prodotti nelle regioni Americhe e Internazionale e ricavi da servizi complessivamente stabili”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di GTECH S.p.A., Marco Sala. “Stiamo completando l’acquisizione di IGT e siamo pronti per avviare l’integrazione delle nostre due aziende per consolidare la leadership sul mercato globale dei giochi”.

“I fondamentali dei risultati operativi del quarto trimestre sono molto solidi”, ha dichiarato il CFO di GTECH S.p.A., Alberto Fornaro. “Se si escludono le componenti non ricorrenti connesse prevalentemente all’acquisizione di IGT, abbiamo ottenuto nell’intero esercizio risultati in linea o superiori alla guidance in tutte le voci fondamentali: EBITDA, Investimenti, Utile Operativo e Posizione Finanziaria Netta”.

 

Italia

I ricavi in Italia sono stati pari a €434 milioni rispetto ai € 450 milioni del quarto trimestre 2013, principalmente a seguito di un maggiore payout nelle scommesse sportive.

La raccolta totale del Lotto nel trimestre è aumentata del 4%, attestandosi a €1,75 miliardi rispetto a €1,68 miliardi nell’esercizio precedente, sostenuta dal 10eLotto che ha più che compensato una minore incidenza dei numeri ritardatari. La raccolta delle lotterie istantanee ha registrato un incremento dell’1% attestandosi a €2,44 miliardi rispetto ai €2,41 miliardi del quarto trimestre 2013, grazie al successo del lancio della nuova categoria di biglietti “Super Settimana” che ha introdotto una nuova rendita con premio settimanale erogato per 20 anni. I ricavi degli apparecchi da intrattenimento sono stati pari a €148 milioni rispetto ai €151 milioni dell’esercizio precedente. I ricavi delle scommesse sportive sono stati pari a €36 milioni rispetto ai €44 milioni dell’esercizio precedente, a seguito soprattutto del maggiore payout registrato rispetto al quarto trimestre dell’anno scorso, mentre la raccolta è aumentata del 7% sostenuta principalmente dal virtual betting.

L’Utile operativo, pari a €93 milioni rispetto ai €115 milioni dell’esercizio precedente, ha risentito della combinazione, nell’ambito del segmento apparecchi da intrattenimento, tra riduzione della raccolta e incremento della remunerazione della rete vendita finalizzato a consolidare la relazione di lungo periodo con i partner principali, e ha risentito altresì delle spese di comunicazione legate al lancio dei nuovi gratta e vinci con rendita settimanale.

 

Risultati quarto trimestre

I Ricavi consolidati sono stati pari a €809 milioni, registrando un incremento di circa il 5% rispetto ai €773 milioni del quarto trimestre 2013. Tale incremento è stato sostenuto principalmente dalle vendite di prodotti, salite a €86 milioni nel corso del quarto trimestre rispetto ai €51 milioni dello stesso periodo del 2013, grazie soprattutto ai progressi registrati nelle regioni Internazionale e Americhe. I ricavi complessivi da Servizi hanno evidenziato un lieve incremento, attestandosi a €723 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’EBITDA è cresciuto del 7%, raggiungendo i €261 milioni rispetto ai €245 milioni del quarto trimestre 2013. L’Utile operativo è stato pari a €97 milioni rispetto ai €104 milioni dell’esercizio precedente. L’Utile operativo ha registrato un incremento del 22%, per un valore pari a €127 milioni, se si escludono le componenti non ricorrenti pari a €22 milioni di costi connessi all’acquisizione in corso di IGT e €8 milioni per la rettifica dell’avviamento relativa alla vendita del ramo d’azienda dedicato alla biglietteria in Italia. La spesa per interessi è stata pari a €65 milioni rispetto ai €42 milioni dell’esercizio precedente, con un incremento dovuto principalmente al prestito ponte sottoscritto in previsione del closing dell’acquisizione di IGT.

La perdita netta di pertinenza del Gruppo, pari a €93 milioni a fronte di un utile netto di €1 milione registrato nel quarto trimestre 2013, è imputabile principalmente al rimborso anticipato delle obbligazioni Gtech con scadenza 2016, alle maggiori spese per interessi connesse al prestito ponte e a una maggiore aliquota effettiva dell’imposta sul reddito principalmente derivante da un incremento della tassazione connessa alla riorganizzazione in Italia, alla definizione di alcune pendenze fiscali e a costi non deducibili legati all’acquisizione di IGT. La perdita diluita per azione è stata di €0,54 a fronte di un utile di €0,01 registrato nel quarto trimestre dell’esercizio precedente. Al netto delle componenti non ricorrenti, legate prevalentemente all’acquisizione di IGT, l’Utile netto di pertinenza del Gruppo è stato di €53 milioni, in crescita rispetto a €29 milioni, mentre l’Utile per azione (EPS) diluito è stato pari a €0,31, in crescita rispetto a €0,17 dell’esercizio precedente.

Gli Investimenti nel trimestre sono stati pari a €66 milioni.

 

Risultati consolidati 2014

Nel 2014 i Ricavi sono ammontati a €3,07 miliardi, evidenziando un lieve incremento rispetto ai €3,06 miliardi del 2013. I ricavi da Servizi hanno registrato un progresso di €32 milioni, pari a oltre l’1% rispetto

4/29 al 2013, sostenuti dall’andamento positivo nella regione Americhe dove i ricavi da Servizi hanno segnato un incremento di oltre il 3% attestandosi a €828 milioni. Nonostante l’andamento non favorevole dei jackpot, i ricavi same store del segmento lotterie nella regione Americhe hanno segnato un lieve incremento, raggiungendo i €516 milioni grazie all’andamento delle lotterie istantanee in diversi Stati, tra cui California, North Carolina, Indiana e Michigan.

I ricavi same store del segmento lotterie nella regione Internazionale sono cresciuti del 2%, grazie ai risultati molto positivi che si sono continuati a registrare nel Regno Unito, nella Repubblica Ceca e in Polonia. I ricavi dalla vendita di Prodotti sono stati pari a €91 milioni, segnando un incremento del 9% principalmente ascrivibile alla vendita di prodotti in Belgio.

La raccolta del Lotto in Italia è cresciuta del 5% attestandosi a €6,6 miliardi rispetto ai €6,3 miliardi dell’esercizio precedente. La raccolta del 10eLotto ha evidenziato un incremento del 22%, per un valore pari a €3,6 miliardi rispetto ai €3,0 miliardi dell’esercizio precedente. La raccolta delle lotterie istantanee è stata di €9,4 miliardi rispetto ai €9,6 miliardi dell’esercizio precedente. La raccolta complessiva delle scommesse sportive, pari a €893 milioni, è cresciuta del 15% rispetto al 2013 grazie alla diffusione del virtual betting.

L’EBITDA si è attestato a €1,08 miliardi, registrando un progresso del 4% rispetto a €1,04 miliardi nell’esercizio precedente; l’Utile operativo è cresciuto dell’1,4% raggiungendo i €567 milioni rispetto ai €559 milioni dell’anno scorso. Escludendo il pagamento una tantum per la definizione agevolata del contenzioso sugli apparecchi da intrattenimento e il rilascio di un accantonamento precedentemente effettuato a fronte di un contenzioso in Italia che si è risolto l’anno scorso a favore dell’azienda, l’EBITDA è aumentato del 2%. Al netto delle sopra citate componenti, dei costi relativi all’acquisizione di IGT e della vendita del ramo d’azienda dedicato alla biglietteria in Italia, l’Utile operativo ha registrato un progresso del 3%. L’aliquota effettiva dell’imposta sul reddito è stata del 66,1% rispetto al 46,8% dell’anno scorso. Se si escludono le componenti non ricorrenti registrate nel 2014 e 2013, l’aliquota effettiva dell’imposta sul reddito sarebbe stata rispettivamente del 38% e 39%.

L’Utile netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a €83 milioni rispetto ai €175 milioni dell’esercizio precedente. L’utile per azione (EPS) diluito è stato di €0,48 rispetto a €1,01 del 2013. Se si escludono le componenti non ricorrenti, l’utile netto di pertinenza del Gruppo è ammontato a €250 milioni contro i €216 milioni del 2013, mentre l’utile per azione (EPS) diluito è stato di €1,44 rispetto a €1,25. Al netto dell’aumento derivante dal cambiamento dei tempi di pagamento del capitale circolante netto in Italia, il Flusso di cassa operativo è stato pari a €821 milioni rispetto ai €696 milioni dell’esercizio precedente.

Gli Investimenti nel corso del 2014 sono ammontati a €254 milioni e hanno compreso il già annunciato investimento in Probability Plc, nonché gli investimenti nelle lotterie nella regione Americhe e nelle lotterie gaming machines in Italia.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN