22 Maggio 2024 - 21:50

Gran Bretagna: nel White Paper più attenzione ai giocatori online, ma più slot machine nei casinò terrestri

Il Governo britannico ha annunciato oggi la volontà di pubblicare il White paper sul gambling, il riordino atteso da tempo della materia dei giochi. Uno dei maggiori cambiamenti previsti è

27 Aprile 2023

Print Friendly, PDF & Email

Il Governo britannico ha annunciato oggi la volontà di pubblicare il White paper sul gambling, il riordino atteso da tempo della materia dei giochi.

Uno dei maggiori cambiamenti previsti è l’imposizione di limiti di puntata per le slot online per la prima volta, con i giocatori più giovani limitati a £ 2 per puntata fino al compimento dei 25 anni, quando la puntata massima aumenterà a £ 25.

Mentre i controlli sull’accessibilità per i giocatori sono ancora teorici, il governo deve ancora prendere decisioni veloci, scegliendo di consultarsi ancora una volta sull’argomento.

Tuttavia, secondo il Times, il governo desidera vedere coloro che perdono più di 125 sterline al giorno affrontare un “controllo della vulnerabilità finanziaria” per assicurarsi che non siano in bancarotta o che non abbiano sentenze a loro carico.

Le perdite di £ 1.000 al giorno, o £ 2.000 in 90 giorni, dovranno affrontare maggiori controlli, apparentemente coinvolgendo le banche, per vedere se il giocatore può permettersi tali perdite.

Un’altra decisione presa è il prelievo obbligatorio sulle aziende per coprire il trattamento, l’istruzione e la ricerca sul problema del gioco d’azzardo.

Sembra che il governo si consulterà ulteriormente su questo aspetto, con la cifra ampiamente discussa dell’1% dei profitti per gli operatori più grandi a cui si fa riferimento.

Il segretario alla cultura Lucy Frazer ha scritto di aver ascoltato gli attivisti da quando è stata nominata all’inizio di febbraio e di aver tenuto conto di ciò che hanno detto.

“Ecco perché il governo si è impegnato a rivedere le nostre regole con un approccio incentrato sull’equilibrio, per proteggere i più vulnerabili, ma non intralciare la maggioranza delle persone che vogliono poter giocare.

Viviamo in una democrazia amante della libertà dove, per la stragrande maggioranza degli adulti, scommettere è un po’ un divertimento e non ha conseguenze rovinose. “Ma che riconosca anche che le nostre normative non sono all’altezza del compito di proteggere le persone nell’era dello smartphone”.

Più preoccupante per l’industria è l’impegno di Frazer di “rafforzare il nostro regolatore e assicurarsi che sia esperto quanto le società che regola”, dato che la Gambling Commission detiene già un grande potere senza molta responsabilità, secondo un rapporto dell’anno scorso dal gruppo parlamentare di tutti i partiti su scommesse e giochi. Mentre le restrizioni si inaspriscono per i casinò online, sembra che i casinò terrestri vedranno un tocco di deregolamentazione con un permesso di pianificazione più semplice per espandere le loro proprietà e un aumento di quattro volte del numero di macchine consentite nei piccoli casinò a 80. È stato anche suggerito che i casinò più grandi potrebbero essere autorizzati a offrire credito per attirare “high rollers”.

PressGiochi