08 Febbraio 2023 - 13:45

Governo: affidati al sott.segr. Sandra Savino i rapporti con ADM

Sarà il sottosegretario Sandra Savino a curare i “rapporti con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli”. E’ quanto si legge nel Decreto 13 dicembre 2022 del Ministero dell’Economia e delle Finanze “Determinazione

24 Dicembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Sarà il sottosegretario Sandra Savino a curare i “rapporti con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli”.
E’ quanto si legge nel Decreto 13 dicembre 2022 del Ministero dell’Economia e delle Finanze “Determinazione dei compiti da delegare al Sottosegretario sig.ra Sandra Savino” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Ecco il testo integrale pubblicato in Gazzetta:

“Il Sottosegretario Sandra Savino e’ delegata a rispondere, per
le materie di competenza, in coerenza con gli indirizzi specifici del
Ministro, alle interrogazioni a risposta scritta nonché a
intervenire presso le Camere, in rappresentanza del Ministro, per lo
svolgimento di interrogazioni a risposta orale e per ogni altro
intervento che si renda necessario nel corso dei lavori parlamentari,
secondo le direttive del Ministro.
2. In linea di massima, gli impegni parlamentari del
Sottosegretario Sandra Savino corrisponderanno alle deleghe.
3. Il Sottosegretario Sandra Savino é, inoltre, delegata a
seguire, in coerenza con gli indirizzi specifici del Ministro, presso
la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica, sia in
commissione che in aula, i lavori parlamentari inerenti le materie di
propria competenza.
4. In caso di impedimento, il Sottosegretario Sandra Savino
provvederà a concordare con il vice Ministro o con altro
Sottosegretario la propria sostituzione tenendone informato l’Ufficio
legislativo.

Art. 2

1. Fermo restando quanto previsto dall’art. 1, il Sottosegretario
Sandra Savino e’ delegata altresì a trattare, in coerenza con gli
indirizzi specifici del Ministro e previa intesa con quest’ultimo e
con il vice Ministro delegato in materia fiscale e tributaria, su
tutti gli aspetti rilevanti, le questioni relative a:
a) legislazione fiscale, esclusi i provvedimenti generali di
riforma e ivi comprese le materie del cuneo fiscale e della giustizia
tributaria;
b) contrasto all’evasione fiscale anche internazionale e al
riciclaggio, incluso il contenzioso valutario;
c) partecipazione all’attività della Conferenza Stato-città:
d) rapporti con l’ufficio parlamentare di bilancio (UPB);
e) rapporti con l’Agenzia delle entrate;
f) rapporti con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli;
g) finanza degli enti locali con partecipazione alla Conferenza
Stato-citta’ e alla Cabina di regia per la determinazione dei LEP.

Art. 3

1. La specificazione di materie e di impegni di cui alla presente
delega e’ destinata a subire variazioni ogni qualvolta, per
sovrapposizione di impegni o altre cause, la rappresentanza del
Ministro in Parlamento dovrà essere assicurata da altro
Sottosegretario.

Art. 4

1. Il Sottosegretario Sandra Savino é delegata a firmare, in
coerenza con gli indirizzi specifici del Ministro e previa intesa con
quest’ultimo su tutti gli aspetti rilevanti, gli atti relativi alle
materie di propria competenza nonché a partecipare per tali ambiti a
missioni internazionali.

Art. 5

1. Non sono compresi nella delega di cui all’art. 4, oltre agli
atti espressamente riservati da leggi o regolamenti alla firma del
Ministro o dei dirigenti, quelli appresso indicati:
a) gli atti e i provvedimenti che implichino una determinazione
di particolare importanza politica, amministrativa o economica; i
programmi, gli atti, i provvedimenti amministrativi connessi alle
direttive di ordine generale; gli atti inerenti alle modificazioni
dell’ordinamento delle attribuzioni dei dipartimenti, nonché degli
enti o società sottoposti a controllo o vigilanza del Ministro;
tutti gli atti da sottoporre al Consiglio dei ministri e ai Comitati
interministeriali;
b) i decreti di nomina degli organi di amministrazione ordinaria
e straordinaria e di controllo degli enti o società sottoposti a
controllo o vigilanza del Ministero dell’economia e delle finanze,
nonché le nomine e le designazioni, previste da disposizioni
legislative, di rappresentanti del Ministero in seno a enti,
società, collegi, commissioni e comitati, così come le proposte e
gli atti comunque concernenti enti contemplati dalla legge 24 gennaio
1978, n. 14;
c) i provvedimenti relativi alla costituzione di commissioni e di
comitati concernenti gli atti di cui al presente articolo;
d) gli atti inerenti alle funzioni istituzionali svolte nei
confronti di altre amministrazioni dello Stato, quando esse
comportino accreditamento di funzionari o definitive contestazioni di
pubblica finanza;
e) gli atti e le determinazioni di competenza dell’organo di
indirizzo politico-amministrativo previsti dal decreto legislativo 27
ottobre 2009, n. 150;
f) le determinazioni sulle relazioni che i responsabili degli
uffici sono tenuti a sottoporre al Ministro per le questioni che
presuppongono le risoluzioni di tematiche di rilievo generale o il
coordinamento delle attività tra dipartimenti del Ministero;
g) gli atti relativi alle nomine e alle promozioni, nonché le
decisioni sui giudizi disciplinari riguardanti i funzionari
appartenenti a qualifiche dirigenziali;
h) le assegnazioni finanziarie ai sensi dell’art. 14 del decreto
legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed
integrazioni;
i) i rapporti con gli organi costituzionali o ausiliari del
Governo, nonché le risposte agli organi di controllo sui
provvedimenti del Ministro;
l) l’adozione degli atti amministrativi generali inerenti alle
materie di cui agli articoli 4 e 14 del decreto legislativo 30 marzo
2001, n. 165.

Art. 6

1. Salvo quanto previsto dall’art. 1, l’Ufficio di Gabinetto, cui
devono essere inviati tutti i provvedimenti per la firma del Ministro
o dei Sottosegretari, provvede al coordinamento necessario
all’attuazione del presente decreto.

Art. 7

1. La delega al Sottosegretario Sandra Savino può essere estesa,
di volta in volta, su specifica indicazione del Ministro, anche a
materie non espressamente indicate.
2. La delega del Sottosegretario Sandra Savino é altresì estesa,
in caso di assenza o impedimento del Ministro, anche agli atti
espressamente esclusi, indicati nell’art. 5, quando i medesimi
rivestano carattere di urgenza improrogabile e non siano riservati,
per disposizione normativa primaria, alla competenza esclusiva del
Ministro.
3. Il Ministro può avocare alla propria firma singoli atti
compresi nelle materie delegate, nonché la risposta alle
interrogazioni parlamentari scritte e orali.
Il presente decreto sarà trasmesso ai competenti organi di
controllo per la registrazione.

PressGiochi

Fonte immagine: www.triesteallnews.it