22 Settembre 2020 - 12:15

Fisco. Dai giochi, l’Erario incassa nel 2014 ben 11,5 mld (+5,2%); bene Lotto (+12,8%) e apparecchi da gioco (+8,9%)

Le entrate totali relative ai giochi, che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette, sono risultate pari a 11.875 milioni di euro (+534 milioni di euro, pari a +4,7%);

06 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Nel periodo gennaio-dicembre 2014 le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica decrescono dell’1,3%, per effetto del calo delle imposte dirette (–3,4%) e dell’aumento delle imposte indirette (+1,2%).

Le entrate totali ammontano a 418.947 milioni di euro (–5.686 milioni di euro, pari a –1,3%). Le imposte dirette si attestano a 224.629 milioni di euro (–8.002 milioni di euro, pari a –3,4%) e le imposte indirette risultano pari a 194.318 milioni di euro (+2.316 milioni di euro, pari a +1,2%).

Le entrate totali relative ai giochi, che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette, sono risultate pari a 11.875 milioni di euro (+534 milioni di euro, pari a +4,7%); considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 11.540 milioni di euro (+569 milioni di euro, pari a +5,2%).

Nel periodo considerato, secondo i dati di competenza, con 4.261 milioni crescono del 2,7% le entrate provenienti dagli apparecchi da gioco, crescono del 8,9% i proventi del lotto al netto delle vincite con 6.629 mln di euro mentre si riducono del 12,8% le entrate derivanti da altri tipi di gioco che a 394 milioni, 58 in meno rispetto al 2013.

I proventi legati agli apparecchi da gioco nel solo mese di dicembre registrano un +85% rispetto al precedente mese di novembre quando aveva segnato un –40,7%.

Nel complesso, rispetto al 2013 (2,5%), nel 2014 cresce la quota delle entrate provenienti dai giochi sul totale delle entrate tributarie, pari al 2,7%.

PressGiochi