23 Settembre 2020 - 11:12

Epifani (Pd): “Italia come Polonia, la legge contro l’azzardo non riesce a limitare le scommesse online illegali”

“Le problematiche della Polonia sono comuni anche all’Italia impegnata da tempo nella repressione della violenza nelle manifestazioni sportive sia agonistiche che amatoriali, nonché nel contrasto delle attività illecite connesse alle

11 Dicembre 2014

Print Friendly, PDF & Email

“Le problematiche della Polonia sono comuni anche all’Italia impegnata da tempo nella repressione della violenza nelle manifestazioni sportive sia agonistiche che amatoriali, nonché nel contrasto delle attività illecite connesse alle scommesse clandestine. Vi è necessità di una legislazione europea coordinata tra i diversi Stati membri”. Così ha dichiarato Ettore Epifani in occasione dell’incontro avvenuto tra una delegazione delle Commissioni Cultura e Attività produttive e una delegazione della Commissione Educazione fisica, Sport e Turismo del Sejm della Repubblica di Polonia, svoltosi a Cracovia dal 30 settembre al 2 ottobre 2014.

Il presidente della Commissione polacca, Ireneusz Raś in quell’occasione ha sottolineato che è importante promuovere  l’idea dello «sport universale» e che, a questo fine, nel 2010 è stata approvata in Polonia una legge che prevede strumenti per consentire la pratica sportiva al più ampio numero di cittadini. È riconosciuta autonomia alle organizzazioni sportive, ma sono fissati standard di funzionamento comuni: obbligo di rendicontazione annuale, mandato di 4 anni rinnovabile una sola volta per i vertici delle federazioni. Ha aggiunto che in Polonia è molto diffuso il fenomeno delle scommesse illegali e che, nonostante l’approvazione della legge antihazard, non si riesce a limitare il calcio-scommesse online, tanto che solo l’8 per cento delle scommesse di gioco avviene attraverso modalità consentite. Il doping rappresenta un’altra questione rilevante che interessa trasversalmente tutte le competizioni sportive, per la quale è purtroppo molto impegnativo mettere a punto efficaci strumenti di contrasto.
L’incontro Italia Polonia ha avuto l’obiettivo di individuare spazi di cooperazione per la realizzazione di progetti comuni nell’ambito del turismo, con particolare riferimento a quello della montagna, e dello sport in relazione alle iniziative da intraprendere nelle scuole per la promozione dell’educazione fisica e dello sport e alle recenti previsioni della legislazione italiana e polacca in materia di sicurezza nelle manifestazioni sportive. PressGiochi