04 Marzo 2024 - 23:15

EAG24: spazio al tema del gioco responsabile

LONDRA – Anche al vertice del gioco da intrattenimento per eccellenza, quello che con le sue attrazioni riempie parchi di divertimento, sale giochi e pub, è stata dedicata attenzione al

17 Gennaio 2024

Print Friendly, PDF & Email

LONDRA – Anche al vertice del gioco da intrattenimento per eccellenza, quello che con le sue attrazioni riempie parchi di divertimento, sale giochi e pub, è stata dedicata attenzione al tema del gioco responsabile.

In occasione di EAG 24 è stato infatti dedicato un ampio spazio per il Safer Gambling Hub, inaugurato alla presenza di Paul Bellringer OBE.

Paul Bellringer noto per aver storicamente trasformato il “Forum britannico sui giovani e il gioco d’azzardo” in GamCare e per la sua esperienza con i giocatori problematici e le questioni legate al gioco responsabile grazie alla quale ha ricevuto la nomina come ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico OBE.

Safer Gambling Hub ospita in questi giorni ben nove organizzazioni di gioco d’azzardo responsabile, tra cui la UK Gambling Commission, nello spazio donato da bacta come parte del suo impegno di lunga data verso la responsabilità sociale.

Questo impegno di EAG, dimostra che l’industria del gioco d’azzardo prende sul serio il tema del gioco d’azzardo sicuro – ha affermato Bellringer. Posizionare l’Hub in una posizione di rilievo in un prestigioso evento commerciale è un’indicazione tangibile del fatto che il gioco d’azzardo più sicuro si sta integrando nella politica e nella pratica del settore. Quando ho fondato GamCare nel 1997, l’industria del gioco d’azzardo in generale, o il governo dell’epoca, non pensavano molto alla necessità di una strategia per incoraggiare il gioco d’azzardo responsabile e fornire supporto e cure ai più vulnerabili. Francamente c’era una certa ostilità nei confronti del giovane ente di beneficenza poiché veniva visto come una minaccia. GamCare è stato pioniere nell’approccio coesivo nazionale al gioco d’azzardo responsabile che in precedenza mancava e, poiché fin dall’inizio si proponeva di diventare un amico critico dell’industria, ha guadagnato il rispetto e il sostegno di alcune associazioni di settore – in particolare BACTA e ABB (Association dei bookmaker britannici). Oggi è molto diverso; l’atteggiamento è notevolmente migliorato, grazie a un pensiero illuminato, a una regolamentazione e alla consapevolezza che un approccio al gioco d’azzardo più sicuro è positivo per il business”.

L’industria – ha proseguito – dovrebbe dimostrare che il gioco d’azzardo più sicuro è, e dovrebbe essere, un aspetto fondamentale del loro modello di business. Non solo hanno l’obbligo di rispettare le norme di legge, ma hanno anche la responsabilità morale di fornire un ambiente di gioco sicuro. La definizione di politiche e procedure che incoraggino i clienti ad accettare la propria responsabilità personale nel giocare d’azzardo entro i propri mezzi e segnalando e bloccando coloro che non possono farlo, dovrebbe ridurre ulteriormente la possibilità di danni”.

Nella seconda giornata dell’evento che si è aperta questa mattina si parlerà appunto anche di come le aziende possono integrare nel proprio business il tema del gioco responsabile.

Riflettendo l’importanza centrale del gioco d’azzardo sicuro, EAG esplorerà come gli operatori AGC e FEC possono incorporare buone pratiche di gioco sicuro nella loro attività, perché questo avvantaggia le aziende a breve, medio e lungo termine. La discussione si baserà sull’esperienza e sulle conoscenze dei partecipanti sul Bacta Safer Gambling Hub e sulle MSO di Bacta.

 

PressGiochi