25 Giugno 2024 - 17:04

Dl semplificazioni: inammissibili gli emendamenti sui giochi

Dichiarati inammissibili le proposte presentate in materia di giochi al disegno di legge C. 3653, di conversione in legge del decreto-legge 21 giugno 2022, n. 73, recante misure urgenti in

08 Luglio 2022

Print Friendly, PDF & Email

Dichiarati inammissibili le proposte presentate in materia di giochi al disegno di legge C. 3653, di conversione in legge del decreto-legge 21 giugno 2022, n. 73, recante misure urgenti in materia di semplificazioni fiscali e di rilascio del nulla osta al lavoro, Tesoreria dello Stato e ulteriori disposizioni finanziarie e sociali.

Nella seduta di ieri presso le commissioni Bilancio e Finanze della Camera, il Presidente Luigi Marattin, ha comunicato che sono state presentate 937 proposte emendative. In tema di giochi, sono state considerate inammissibili le seguenti proposte emendative:

Carabetta 25.013, che estende agli apparecchi per giochi eSports le norme in materia di individuazione degli apparecchi ai quali non si applicano le disposizioni di cui all’articolo 38, commi 3 e 4, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, in materia di verifiche tecniche di conformità rilasciate dall’amministrazione finanziaria;

D’Attis 26.089, che esclude i giochi e gli apparecchi aventi funzione meramente ludica o ricreativa dal regime dei controlli previsto dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza;

Frassini 33.03, volto ad attribuire al Ministero dell’economia e delle finanze anziché al Ministro dell’interno il compito di predisporre il decreto attuativo per la disciplina dell’utilizzo e l’analisi dei dati registrati e trasmessi dagli apparecchi per il gioco pubblico.

PressGiochi