08 Febbraio 2023 - 13:48

Divieto pubblicità giochi. Il Consiglio di Stato sospende la sanzione da 700mila euro a Top Ads

Palazzo Spada sospende il pagamento della sanzione da 700 mila euro emessa dall’Agcom a Top ADS ma conferma la rimozione dei video

13 Dicembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Stato con una ordinanza emessa negli ultimi giorni ha accolto l’istanza cautelare presentata da Top Ads Ltd finita nel mirino di AGCOM per aver promosso “«molteplici siti di gioco con vincite in denaro» prospettando la possibilità di abbonarsi a servizi a pagamento”.

La società, titolare di n. 5 canali sulla piattaforma di condivisione youtube e d un sito aveva impugnato l’ordinanza del Tar per il Lazio che aveva confermato il provvedimento dell’AGCOM.

L’Autorità aveva ordinato alla società la rimozione dalle piattaforme e dal sito dei video contestati, e il pagamento della sanzione pecuniaria nell’importo di € 700.000.

“La circostanza che l’operatore responsabile della condotta contestata abbia sede in un altro Stato – spiega Palazzo Spada – non pare possa determinare l’invocato effetto preclusivo all’applicazione della sanzione; pare dubbia l’allegata natura meramente informativa, con esclusione di una componente promozionale, delle condotte contestate dall’Autorità;

avuto riguardo alla natura e al numero delle violazioni contestate, non sembrano emergere palesi profili di irragionevolezza nella quantificazione della sanzione pecuniaria, comminata in applicazione del criterio di cui all’art. 8 della L. n. 689/1981”.

Valutato, tuttavia, il rilevante importo della sanzione, suscettibile di determinare effetti irreparabili in capo alla Società, il CdS ha ritenuto che, per quanto precede, i contrapposti interessi delle parti possano essere contemperati accogliendo l’istanza di sospensione limitatamente all’ingiunto pagamento della sanzione, facendo salva l’efficacia del provvedimento relativamente alla disposta rimozione dei video;

che la sospensione debba essere subordinata alla prestazione di una garanzia nelle forme di una fideiussione a prima richiesta rilasciata a favore dell’amministrazione per l’importo di € 700.000 (settecentomila) da prestarsi da parte di istituto bancario o assicurativo a ciò regolarmente autorizzato entro dieci giorni dalla comunicazione o notificazione della presente ordinanza.

Si attende ora l’udienza di merito.

PressGiochi

Fonte immagine: PALAZZO SPADA SEDE DEL CONSIGLIO DI STATO