30 Maggio 2024 - 07:51

Delega fiscale, anticipazione emendamenti. Vaccari (Pd) propone di facilitare l’accesso ai dati sul gioco per chi si occupa di dipendenze

Andrea De Bertoldi (FdI) propone il coinvolgimento di Regioni ed enti locali nella compartecipazione al gettito erariale

26 Maggio 2023

Print Friendly, PDF & Email

Chiunque si occupa della prevenzione e cura del disturbo da gioco d’azzardo dovrebbe accedere ai dati relativi alla diffusione della raccolta di gioco sul proprio territorio.

E la proposta che arriva come anticipazione tra gli emendamenti alla delega fiscale dall’onorevole del Partito democratico Stefano Vaccari.

E’ fissato per oggi alle 13 il termine entro il quale potranno essere presentati gli emendamenti alla Delega. Il testo, come noto si occupa anche di riordinare il settore dei giochi pubblici.

Di seguito il testo integrale dell’emendamento dell’onorevole Vaccari.


Art.5

Al comma 2, dopo la lettera p), aggiungere la seguente:

“p-bis) previsione dell’accesso diretto e fruibile, da parte di soggetti pubblici e privati che svolgono attività di prevenzione e cura della patologia da gioco d’azzardo, ai dati sulla diffusione territoriale, la raccolta, la spesa, e la tassazione dei giochi autorizzati di qualsiasi tipologia e classificazione.


L’onorevole di Fratelli d’Italia Andrea De Bertoldi, propone di aggiungere all’art. 13, comma 2, lettera h), dopo le parole ‘ a vincita (payout)”, le seguenti parole:

“Previsione di forme di compartecipazione al gettito erariale o delle entrate provenienti dall’aggiudicazione delle concessioni, da parte delle Regioni e degli enti locali, anche mediante forme di compensazione con i trasferimenti e finanziamenti statali e che una percentuale delle sanzioni amministrative riscosse in base ai controlli effettuati dalla polizia locale siano destinate al comune di riferimento”.


La delega fiscale contiene all’articolo 13, i princìpi e i criteri direttivi in materia di giochi, conferma innanzitutto il modello organizzativo del sistema dei giochi basato sul regime concessorio e autorizzatorio. Reca inoltre i princìpi e criteri direttivi per il riordino delle disposizioni vigenti in materia di giochi pubblici, con specifico riguardo, tra l’altro, alla tutela dei soggetti maggiormente vulnerabili e alla prevenzione dei fenomeni di disturbi da gioco d’azzardo, alla dislocazione territoriale degli esercizi, ai requisiti soggettivi e di onorabilità dei soggetti concessionari, alla crisi del rapporto concessorio, alla riserva statale nell’organizzazione e nell’esercizio dei giochi, al prelievo erariale, alla partecipazione degli enti locali al procedimento di autorizzazione e di pianificazione, alle regole di rilascio delle licenze, alla disciplina dei controlli e dell’accertamento dei tributi, nonché alla qualificazione e alla responsabilità degli organismi di certificazione degli apparecchi da intrattenimento.

 

Aggiornamento delle ore 15,00:

Sono 639, secondo quanto si apprende, gli emendamenti al ddl delega per la riforma fiscale presentati alla commissione Finanze della Camera entro la scadenza fissata per oggi alle 12.

Al momento si è stabilito che la prossima settimana si procederà con le ammissibilità e gli eventuali ricorsi.

 

Delega fiscale: tra gli emendamenti della Lega anche il taglio delle micro-imposte

 

PressGiochi