25 Giugno 2024 - 16:42

De Bertoldi (FdI): “Nel gioco bene tutela cittadino e controllo, ma resta una forma di divertimento”

“Gli operatori rappresentano quella parte del gioco legale che è un punto di riferimento per lo Stato e per la tutela del cittadino. Sul tema della ludopatia esistono realtà politiche

17 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

“Gli operatori rappresentano quella parte del gioco legale che è un punto di riferimento per lo Stato e per la tutela del cittadino. Sul tema della ludopatia esistono realtà politiche che negli anni hanno fatto battaglie e lo stato deve tutelare la salute pubblica per evitare patologie ma credo che non si combattono le degenerazioni con il proibizionismo. A differenza delle droghe che fanno sempre male, altre sostanze, come penso l’alcol e il vino rappresentano un piacere della vita. Il gioco di per sé non fa male per definizione. Alla base bisogna imparare a gestire il piacere e il divertimento. Bene studi e ricerche che dimostrano come i giocatori giochino per divertirsi ma fondamentale che il gioco sia controllato e non si possa eccedere”.

Lo ha dichiarato l’on. Andrea De Bertoldi in occasione della presentazione dello studio dell’Osservatorio sul gioco pubblico di SWG Giocare da grandi organizzato da Formiche con il supporto di IGT.

PressGiochi

Fonte immagine: https://www.lavocedelpatriota.it